Fisco, ancora 5 giorni per prima rata rottamazione-ter  

Pubblicato da in data 31 Luglio 2019

Fisco, ancora 5 giorni per prima rata rottamazione-ter

(Fotogramma)

Pubblicato il: 01/08/2019 14:58

Ancora cinque giorni a disposizione dei contribuenti che entro il 31 luglio 2019 dovevano pagare la prima rata della cosiddetta rottamazione-ter delle cartelle. C’è tempo fino a lunedì 5 agosto, infatti, per coloro che entro lo scorso 30 aprile hanno aderito alla definizione agevolata e devono procedere con il primo pagamento previsto dal piano di rateizzazione scelto in fase di adesione. Lo ricorda in una nota Agenzia delle Entrate-Riscossione spiegando che è quanto prevede la Legge n. 136/2018 che ha introdotto la possibilità di pagare con un lieve ritardo e senza oneri aggiuntivi.

Per il versamento si deve utilizzare il bollettino Rav con scadenza 31 luglio inviato nelle scorse settimane da Agenzia delle entrate-Riscossione insieme al piano complessivo dei pagamenti (si può richiedere la copia sul sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it). Il mancato, insufficiente o tardivo pagamento della rata, oltre la tolleranza di cinque giorni prevista per legge, determina l’inefficacia della definizione agevolata, il debito non potrà essere più rateizzato e l’agente della riscossione dovrà riprendere, come previsto dalla legge, le azioni di recupero.

A tale proposito, Agenzia delle entrate-Riscossione ricorda che secondo quanto stabilito dal Decreto Crescita, che ha riaperto i termini per aderire alla “rottamazione-ter” e al “saldo e stralcio” fino allo scorso 31 luglio, le cartelle o avvisi già ammessi al pagamento agevolato non potevano essere nuovamente inseriti in una dichiarazione di adesione.

Pertanto, per non perdere i benefici della pace fiscale, è necessario saldare la prima rata del piano dei pagamenti anche per eventuali debiti che, erroneamente, siano stati inseriti in una nuova domanda di adesione.

Ieri, dunque, si è chiusa definitivamente la finestra per i ritardatari che volevano presentare all’Agenzia delle entrate-Riscossione le istanze per la “rottamazione-ter” e il “saldo e stralcio”. In questo caso si tratta di una scadenza perentoria, fissata dal decreto Crescita che aveva riaperto i termini per dare un altro mese di tempo ai contribuenti che non avevano ancora aderito. Le domande presentate nel mese di luglio, ancora in fase di lavorazione negli uffici di Agenzia delle entrate-Riscossione, si aggiungeranno alle circa 1,7 milioni presentate entro il 30 aprile scorso, portando il totale a superare il tetto di 2 milioni di domande complessive per i due provvedimenti agevolativi.

È possibile pagare le rate della “rottamazione-ter” presso la propria banca, agli sportelli bancomat abilitati ai servizi di pagamento Cbill, con il proprio internet banking, agli uffici postali, nei tabaccai aderenti a Banca 5 Spa e tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, agli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione, sul portale www.agenziaentrateriscossione.gov.it e con l’App Equiclick tramite la piattaforma PagoPa. Infine, è possibile pagare mediante compensazione con i crediti commerciali non prescritti, certi liquidi ed esigibili (crediti certificati) maturati per somministrazioni, forniture, appalti e servizi nei confronti della Pubblica Amministrazione.


Opinioni dei lettori
  1. cephalexin treatments   On   17 Ottobre 2019 at 22:45

    All antibiotics are divided into several groups, depending on the activity of substances, their distribution in the tissues and the mechanism of action. Cephalosporins. Strong enough antibiotics, but often cause allergies. Have a wide range of actions.

  2. link   On   4 Ottobre 2019 at 14:25

    Prescriptions are heavily relied upon, having to be taken 15 minutes to 36 hours before sexual activity is initiated – not only reducing the spontaneity of one’s sex life but oftentimes fostering dependence.

  3. viagra generico   On   2 Ottobre 2019 at 11:42

    Puede tomar con o sin comida. La necesidad socialmente admitida que tiene el hombre de realizar un buen papel en la es el origen de una tensión emocial que, en algunos casos, es el causante de la impotencia.

  4. mas informacion   On   17 Settembre 2019 at 09:28

    Disfunción eréctil solución. Si el paciente presenta, por ejemplo, deficiencia de la testosterona, el uso exclusivo de Viagra no resolverá su problema. El médico puede considerar necesario la administración de medicamentos para prolongar la erección. Cialis informacion…

  5. levitra sin receta   On   12 Agosto 2019 at 10:35

    También podría darse el caso de que su disfunción eréctil esté creando problemas en la relación; es otro ejemplo del ciclo de la DE que puede afectar muchos aspectos diferentes de su vida.

  6. comprar cialis   On   10 Agosto 2019 at 11:08

    En Estados Unidos hay 5 millones de hombres adultos con diabetes y se calcula que la mitad de ellos son impotentes y con el tiempo la otra mitad se volverá impotente. Otras causas para el daño se encuentran en el consumo de alcohol excesivo y en enfermedades de metabolismo que van acompañadas de Neuropatias.

  7. viagra genérico   On   9 Agosto 2019 at 21:32

    Enfermedades cardiovasculares: La erección se genera cuando los cuerpos cavernosos del pene se llenan de sangre, por lo que los problemas presenten en la circulación y las arterias son un fuerte disparador de la disfuncion erectil; por ejemplo los problemas de corazón, colesterol, hipertensión arterial, etc. Puede haber varios factores que contribuyen a la impotencia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background