Frase razzista, patron Schalke sospeso 3 mesi  

Frase razzista, patron Schalke sospeso 3 mesi

(Afp)

Pubblicato il: 07/08/2019 10:35

Il presidente del consiglio di sorveglianza dello Schalke 04, Clemens Toennies, è stato sospeso per tre mesi dal consiglio d’onore del suo stesso club. Toennies è finito sotto accusa per alcune frasi a sfondo razzista pronunciate alcuni giorni fa. Secondo il consiglio d’onore del club, che lo ha ascoltato in un’audizione, il 63enne Toennis è reo di avere “violato il principio di non discriminazione sancito dallo statuto” del club di Gelsenkirchen.

Il dirigente ha ammesso la sua responsabilità e “ha nuovamente espresso il suo rammarico” per le frasi pronunciate. Il caso sarà esaminato anche dalla commissione etica della Federcalcio tedesca (Dfb) in una riunione in programma a metà mese. Nel suo discorso durante una festa operaia a Paderborn, Toennies ha affermato che “invece di aumentare le tasse, dovremmo piuttosto finanziare 20 centrali elettriche in Africa ogni anno, così gli africani smetterebbero di abbattere gli alberi e produrre bambini quando fa buio”.