Più rischi colpo di calore per ipertesi e anziani  

Pubblicato da in data 6 Agosto 2019

Più rischi colpo di calore per ipertesi e anziani

Caldo (Photo by Kirill KUDRYAVTSEV / AFP)

Pubblicato il: 07/08/2019 12:42

Quando il termometro supera i 30 gradi e l’umidità è elevata “aumentano i rischi di incappare nel colpo di calore. E il pericolo maggiore riguarda ipertesi e anziani fragili, che hanno più difficoltà di termoregolazione”. Ad affermarlo all’Adnkronos Salute è Nicola Di Daniele, ordinario di Medicina interna e direttore del Dipartimento di Scienze mediche del Policlinico Tor Vergata di Roma, che – in vista della prossima ondata di caldo – invita a non sottovalutare i primi sintomi ‘spia’. “Un improvviso malessere, cefalea e brividi – precisa l’esperto – cui segue la febbre alta, anche sopra i 40 gradi”.

“E’ importante, ai primissimi sintomi, spostare il paziente in un ambiente fresco e ventilato, idratarlo e cercare di abbassare la temperatura corporea, anche con impacchi freschi sul corpo. Non dimentichiamo che i rischi del colpo di calore sono gravi, dallo shock al coma, e potenzialmente letali”. Anche chi ha patologie renali o è in dialisi ha difficoltà di termoregolazione, e dunque è più vulnerabile agli effetti della canicola. “Ecco perché il mio invito è quello di usare particolare cautela nelle giornate più torride: no a bagni di sole in orari centrali – raccomanda – e soprattutto curare l’idratazione, tenendo conto che gli anziani hanno un senso della sete attutito”.

Quanto bere? In caso di pazienti senior, “almeno 1 litro e mezzo di d’acqua al giorno”, suggerisce l’esperto, che invita i familiari a stimolare l’anziano a bere. “Anche se si assumono farmaci diuretici o anti-ipertensivi si tende a depauperare il patrimonio minerale: il rischio è quello di incappare nella disidratazione. Ecco perché il suggerimento agli ipertesi è quello di chiedere al medico se ‘alleggerire’ la terapia nei mesi caldi”.

Se la spiaggia nelle ore centrali può rivelarsi insidiosa, anche la montagna può presentare dei rischi per i soggetti fragili. “E’ il caso degli ipertesi: man mano che si sale – ricorda Di Daniele – l’aria è più rarefatta, e per chi soffre di ipertensione può essere azzardato superare i 1500 metri di quota. Fare attività a 2000-2500 metri si trasforma in una prova da sforzo, e bisogna tenerne conto. Nel nefropatico, ad esempio, che ha già l’emoglobina bassa, in montagna si riduce la possibilità di fare sforzi”. Insomma, il suggerimento di Di Daniele è quello di “tener conto delle proprie condizioni anche quando si pianifica una vacanza”.


Opinioni dei lettori
  1. cephalexin otc   On   18 Ottobre 2019 at 16:38

    To understand whether to use the drug, you need to know what effect it has. Antibiotics-abbreviated name of the group of antibacterial drugs. These substances destroy the microbes that are the cause of the disease, and therefore are very effective for the treatment of many conditions. https://cephalexin.top/

  2. viagra generico   On   3 Ottobre 2019 at 11:14

    Si desea recibir más información, o concertar una visita en nuestro centro, no dude en ponerse en contacto con nosotros, estaremos encantados de atenderle. Las causas físicas de los problemas de erección son más comunes en hombres de edad avanzada.

  3. comprar levitra   On   12 Agosto 2019 at 09:50

    Paralelamente al tratamiento, está demostrado que los hábitos de vida saludables, como perder peso, realizar ejercicio físico, y evitar el alcohol, el tabaco y las drogas, mejoran las erecciones.

  4. cialis genérico   On   10 Agosto 2019 at 10:17

    Problemas de erección – Causas y Soluciones. Condiciones de salud y enfermedades como la presión arterial alta, colesterol alto, la mala circulación de la sangre en el cuerpo, problemas neurológicos, y problemas de tiroides.

  5. viagra genérico   On   9 Agosto 2019 at 14:52

    De hecho, los sentimientos de inutilidad y culpa inapropiada son uno de los criterios clínicos para el trastorno depresivo mayor, de acuerdo con el DSM-5. La espontaneidad de la experiencia sexual es mayor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background