Il morbillo fa paura, casi triplicati nel 2019  

Pubblicato da in data 11 Agosto 2019

Il morbillo fa paura, casi triplicati nel 2019

(Fotogramma)

Pubblicato il: 12/08/2019 17:48

I focolai di morbillo continuano “a diffondersi rapidamente in tutto il mondo”. E’ quanto emerge dagli ultimi rapporti preliminari dell’Organizzazione mondiale della sanità. “Sono milioni le persone a livello globale a rischio”, sottolinea l’Oms. “Nei primi sei mesi del 2019, i casi segnalati sono i più alti in assoluto dal 2006, con focolai che mettono a dura prova i sistemi sanitari e provocano gravi malattie, disabilità e decessi in molte parti del mondo. Finora nel 2019, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il numero di casi segnalati è triplicato”. Quest’anno, la Repubblica Democratica del Congo, il Madagascar e l’Ucraina hanno registrato il maggior numero di casi.

“Tuttavia – precisa l’Oms – i casi sono diminuiti drasticamente in Madagascar negli ultimi mesi a seguito di campagne di vaccinazione di emergenza a livello nazionale, dimostrando così l’efficacia della vaccinazione nel porre fine alle epidemie e proteggere la salute”.

Grandi focolai sono in corso in Angola, Camerun, Ciad, Kazakistan, Nigeria, Filippine, Sudan del Sud, Sudan e Thailandia. “Gli Stati Uniti – aggiunge l’Oms – hanno riportato il numero più alto di casi di morbillo degli ultimi 25 anni. Nella regione europea dell’Oms, sono stati registrati quasi 90 mila casi nei primi sei mesi di quest’anno, una cifra che supera quelli registrati per l’intero 2018 (84.462), anno risultato già il più alto nel decennio in corso”.

Secondo l’Oms, “le ragioni per cui le persone non si vaccinano variano molto: la mancanza di accesso a servizi sanitari di qualità, la presenza di conflitti e guerre, la disinformazione e la scarsa consapevolezza della necessità di vaccinarsi. In diversi paesi, il morbillo si sta diffondendo tra i bambini più grandi, i giovani e gli adulti che in passato non si sono vaccinati”. L’Oms esorta tutti i governi a garantire le immunizzazioni contro il morbillo, “due dosi sono necessarie per proteggersi dalla malattia”. Secondo le ultime raccomandazioni dell’Oms, “tutti i soggetti sopra i 6 mesi di vita devono essere protetti dal morbillo prima di recarsi in un’area in cui circola il virus”. Chiunque non sia sicuro del proprio stato di vaccinazione “dovrebbe consultare il proprio medico. I viaggiatori – conclude l’Oms – devono essere vaccinati almeno 15 giorni prima della partenza”.


Opinioni dei lettori
  1. sling tv   On   3 Gennaio 2020 at 06:40

    Hello i am kavin, its my first occasion to commenting anywhere, when i read this post i thought i could also create comment due to this brilliant post.

  2. https://russellwebster.tumblr.com/   On   31 Dicembre 2019 at 21:23

    Good day! I could have sworn I’ve been to this site before but after looking at
    many of the articles I realized it’s new to me.
    Regardless, I’m definitely happy I came across it and I’ll be bookmarking it and checking back regularly!

  3. coconut oil   On   17 Dicembre 2019 at 06:21

    Every weekend i used to pay a visit this web site, for the reason that
    i want enjoyment, as this this website conations really pleasant funny material too.

  4. quest bars cheap   On   7 Dicembre 2019 at 13:12

    This is very fascinating, You’re a very professional blogger.
    I’ve joined your feed and look forward to seeking more of your fantastic post.
    Additionally, I’ve shared your site in my social networks

  5. ps4 games   On   6 Dicembre 2019 at 14:34

    I think this is among the most important information for me.

    And i’m glad reading your article. But wanna remark on some general things, The web
    site style is ideal, the articles is really great : D. Good job,
    cheers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background