‘Tanti auguri nonno’, e Fb oscura profilo nipote Duce  

Pubblicato da in data 16 Agosto 2019

'Tanti auguri nonno', e Fb oscura profilo nipote Duce

(Afp)

Pubblicato il: 17/08/2019 20:21

Account Facebook bloccato per aver fatto gli auguri di compleanno a suo nonno, Benito Mussolini. E’ quanto accaduto a Edda Negri Mussolini, ex sindaco del Comune di Gemmano, che ha subito creato una nuova pagina sul social network per denunciare l’accaduto e, assistita dall’avvocato Francesco Minutillo ha inviato una Pec formale agli amministratori di Facebook per chiedere la riammissione del suo vecchio profilo disabilitato il 29 luglio scorso.

Evidentemente a giudizio di Facebook qualcosa nel profilo o nei post non avrebbe rispettato gli standard della community. Lei però va avanti con la sua battaglia e dal nuovo profilo, aperto 10 giorni fa “dopo essere stata disabilitata senza sapere perché”, scrive in un post: “Io non ci sto. Ho le mie idee. #bastacensura #protesta”.

“Dopo avermi prima bloccato e poi disabilitato l’account, ho chiesto spiegazioni a Facebook che però non mi ha ancora fatto sapere nulla. Non mi ha risposto nessuno – racconta Edda all’Adnkronos -. Ora però, insieme con l’avvocato Francesco Minutillo, ho inviato una Pec ufficiale e se non mi faranno sapere nulla entro 15 giorni sono pronta a procedere per vie legali”.

“Io chiedo di poter riavere il mio vecchio profilo in cui tra l’altro avevo 8mila persone che mi seguivano – aggiunge – È una situazione assurda, ho fatto gli auguri a mio nonno, scrivendo solo ‘tanti auguri, nonno’, questa è una discriminazione verso un cognome”. “La cosa grave tra l’altro – sottolinea – è che anche altri utenti che mi hanno dimostrato solidarietà sono stati bloccati da Facebook per uno o più giorni. Questa battaglia non è soltanto per me ma per tante altre persone che ogni giorno si vedono disabilitate le loro pagine”.

Commenta la vicenda anche Alessandra Mussolini : ‘Siamo un’intera famiglia bloccata da un algoritmo! – spiega all’Adnkronos -. Anche io avevo postato delle foto fatte sulla tomba di mio nonno a Predappio in occasione della riapertura della cripta e Fb le ha cancellate perché alcuni utenti le avevano segnalate. Tra l’altro, è un problema, basti pensare che sotto le elezioni ho dovuto riaprire il mio account 3-4 volte”.

Siamo discriminati anche rispetto qualsiasi altri cittadino che invece può pubblicare le cose di famiglia, noi non lo possiamo fare. Poi però se invece qualcuno ci minaccia o ci insulta su Fb, quello invece si può fare e nessuno interviene” conclude Mussolini.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background