Giro d’Italia ‘elettrico’ con Nissan Leaf ed Enel X  

Pubblicato da in data 22 Agosto 2019

Giro d'Italia 'elettrico' con Nissan Leaf ed Enel X

Pubblicato il: 23/08/2019 12:01

E’ stato un Giro d’Italia 100% elettrico quello compiuto in 13 giorni da Giordano Viero, promotore del portale ricaricafast.com e delegato veneto di Class Onlus, al volante della sua Nissan LEAF. Un tour da Varna (Bolzano) a Siracusa che ha voluto dimostrare la possibilità di viaggiare con un veicolo a zero emissioni su tutto il territorio italiano e che si è svolto alla vigilia della terza edizione del Festival dell’eMobility (in calendario a Milano dal 26 al 28 settembre) di cui Nissan è partner.

Viero ha percorso l’Italia beneficiando delle 162 stazioni pubbliche di ricarica veloce di ENEL X presenti attualmente sul territorio nazionale lungo il corridoio autostradale. Queste stazioni, che hanno una capacità di erogazione di potenza fino a 50 kW, permettono di fare un pieno di energia a due veicoli contemporaneamente in circa 30 minuti e possono essere localizzate tramite le funzionalità avanzate di Juicepass, la nuova app per la mobilità elettrica di Enel X che consente anche di pagare digitalmente il corrispettivo della ricarica.

Dal tour estivo – il cui racconto è in parte già consultabile su ricaricafast.com/giro – è emersa una rete già adeguata per consentire viaggi lungo tutta la Penisola. Al Nord la situazione è positiva grazie a una rete ramificata con alcune eccezioni, come nelle Dolomiti (coperte, però, da colonnine standard di altri operatori) e tra Torino e Savona.

Positiva è anche la valutazione dell’infrastruttura al Centro e al Sud Italia dove, però, si registrano tre situazioni in cui è necessario fare ricorso alle “prese” standard: la dorsale adriatica tra Foggia e Sant’Elpidio, la Messina-Palermo (tratto costiero) e la Cosenza-Locorotondo che collega Calabria e Puglia attraverso la Basilicata.

Per contro, sono al Sud pure le note più positive: la ricarica più rapida è stata effettuata a Locorotondo (dal 2 al 97% della capacità delle batterie da 30 kWh in 30 minuti) e la Calabria ha eccelso per le stazioni ben geolocalizzate ed efficienti e per la gentilezza dei gestori delle aree.

L’attuale infrastruttura, che si è rivelata già sufficiente ma non ancora pienamente capillare, è destinata a migliorare ulteriormente grazie al progetto di Enel X che nel 2023 vuole contare su 3.000 colonnine Fast (oltre a quelle Ultra Fast con 350 kW di potenza) e alle ulteriori istallazioni di punti di ricarica veloci da parte di altri operatori sul mercato: A2A, Edison e Gruppo Hera.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background