Solidarietà: Musica e arte a sostegno di Obt Foundation di Renzo Rosso  

Pubblicato da in data 27 Agosto 2019

Musica e Arte a sostegno di Obt Foundation di Renzo Rosso e Sea Shepherd

Andrea Morello, Arianna Alessi, Simone Bontorin, Luca Pasqualato e Andrea Dal Mina in rappresentanza dei partner e organizzatori di Ama Musica Festival

Pubblicato il: 28/08/2019 17:14

A partire dal 29 agosto, si terrà la V edizione di Ama Music Festival, una vera e propria manifestazione in cui musica, arti performative e percorsi culturali si intrecciano con l’obiettivo di dare vita ad un evento che mira a diventare un punto di riferimento per il territorio e il turismo sostenibile. Il festival, che si svolgerà nella cornice di Villa Cà Cornaro a Romano d’Ezzelino (Vicenza), si è distinto negli anni per aver radunato sui propri palchi artisti internazionali ed il meglio della musica italiana, alla presenza di circa 90mila spettatori.

Inoltre, si caratterizza da sempre per la vasta offerta di esperienze rivolte al pubblico, dedicate al turismo, allo sport, all’arte, alla cultura, all’enogastronomia, e rese possibili grazie a convenzioni stipulate con diverse realtà del territorio. Le novità dell’edizione 2019 sono tante e renderanno Ama Music Festival ricco di elementi inediti.

Per la prima volta il festival si misurerà con una charity partnership, donando una parte degli incassi a Otb Foundation e a Sea Shepherd, due onlus del territorio che operano sia a livello internazionale che locale. La componente charity si inserisce all’interno di un altro aspetto innovativo. Infatti la rassegna si sviluppa attorno a 5 elementi. ‘Charity’ per raccogliere fondi a sostegno, dunque, di due organizzazioni, l’ Otb Foundation, che li destinerà a progetti rivolti ai minori ed alle donne in difficoltà, la Sea Shepherd che li impiegherà in attività di difesa, conservazione e preservazione dei mari-no plastic.

Durante l’evento non è previsto l’utilizzo di plastica, bensì di carta e materiale compostabile. Per rafforzare il messaggio è stata creata una bottiglia speciale, in edizione limitata grazie alla partnership con 24Bottles, disponibile al pubblico a fronte di una donazione che verrà devoluta in beneficenza.

C’è poi la sezione ‘Green’. Il festival risponde al bisogno sociologico di vivere gli eventi, la cultura, l’arte e la musica come momento di aggregazione legato al rispetto dell’ambiente. Da questo nasce per esempio la scelta della location, area storica e completamente verde. Le attività organizzate durante i quattro giorni del festival saranno volte a sensibilizzare i visitatori alla parità di diritti e di genere, al rispetto della società e dell’ambiente.

Altre due importanti novità riguardano l’Ama Camping. Un’area sviluppata all’interno del parco della Villa Cà Cornaro dedicata ad accogliere chi proviene da lontano, e il Love Pass, un abbonamento al festival creato ad hoc le per coppie. La line up 2019 prevede, poi, un mix eterogeneo di stili, storie e speranze della musica pop, rock, reggae ed elettronica, nazionale ed internazionale.

Tra le esibizioni confermate quelle di Mahmood, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo e triplo disco di platino, dei Bowland, trio iraniano finalista dell’ultima edizione di XFactor, di Emis Killa, uno dei più importanti rappresentanti del mondo rapitaliano. Tra le altre presenze, sia artisti internazionali come i Deerhunter, gruppo musicale indie rock statunitense, e la rock band Algiers, ma anche artisti italiani tra i più noti come gli Africa Unite, i Derozer e Piotta.

Il tutto accompagnato da una notevole proposta per i più giovani con presenze come Massimo Pericolo e Madame, oltre al format Holi il Festival dei Colori. Molti artisti hanno aderito al festival in quanto sensibili sostenitori delle cause sociali che Ama Music Festival trasmette.

“L’edizione del 2019 di Ama Music Festival è una nuova scommessa, una sorta di ripartenza dopo aver cambiato location, da Asolo nel 2017 – ha dichiarato Andrea Dal Mina –direttore artistico di Ama Music Festival – Il progetto vuole durare degli anni grazie al contributo del Comune di Romano d’Ezzelino nella persona del sindaco Simone Bontorin, che ha creato la possibilità di questo nuovo inizio”.

“Sono convinto che questo sarà l’anno dei numeri e di nuove sorprese artistiche – ha aggiunto – Il festival torna ad essere benefico, perché ogni evento del genere deve dare la sua parte al territorio. Inoltre, ha come obiettivo quello di sensibilizzare al tema dell’ecologia, del rispetto dell’ambiente e delle persone”.

“Otb Foundation è davvero felice di partecipare a questo evento ideato per sostenere il territorio – ha aggiunto Arianna Alessi, vicepresidente di Otb Foundation – La decisione di supportare Ama Music Festival nasce innanzitutto per la condivisione dei messaggi che il festival vuole trasmettere, a partire dal concetto di sostenibilità, da sempre criterio imprescindibile nelle attività della nostra Fondazione”.

“La charity partnership – ha spiegato ancora -che ci vede coinvolti consentirà di raccogliere fondi che destineremo a progetti sociali rivolti ai giovani e alle donne in difficoltà. L’approccio del festival rispecchia molto le modalità di intervento della nostra onlus e prevede delle attività rivolte principalmente ai giovani, sui quali da sempre il fondatore Renzo Rosso, l’intero gruppo Otb e Otb Foundation investono sia in termini lavorativi che di impegno sociale”.

“Grazie alle persone che hanno partecipato ad Ama Music for the Oceans, la Sam Simon ha potuto pattugliare tre giorni in più nel sud Tirreno,e molte vite sono state salvate – ha spiegato Andrea Morello, presidente Sea Shepherd Italia- Con questa edizione, e il vostro aiuto, sono certo che potremmo nuovamente salpare con le nostre navi”.

’”Esserepartner di Ama Music Festival è per noi una nuova e importante opportunità per sensibilizzare il pubblico dei grandi eventi al tema della sostenibilità – hanno dichiarato Giovanni Randazzo e Matteo Melotti di 24Bottles – Poter parlare di riduzione della plastica usa e getta in modo semplice, mentre le persone si divertono, supportando al contempo iniziative di carattere sociale come i progetti di Sea Shepherd e Otb Foundation, è esattamente ciò che 24Bottles si pone come missione. Ridurre l’impatto ambientale con stile e leggerezza”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background