Da tasse a infrastrutture, il programma di Conte  

Pubblicato da in data 29 Agosto 2019

Da tasse a infrastrutture, il programma di Conte

(Fotogramma)

Pubblicato il: 30/08/2019 06:46

Il prossimo governo si dovrà mettere “subito all’opera”, in vista dell’inizio della sessione di bilancio, “per definire una manovra che contrasti aumento Iva, tuteli i risparmiatori, che offra una solida prospettiva di crescita e di sviluppo sociale”. Giuseppe Conte, dopo aver ricevuto l’incarico di formare il nuovo esecutivo dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, elenca i punti fondamentali che dovranno essere contenuti nella legge di bilancio 2020. Il programma economico comprende capitoli come: le tasse, le infrastrutture, l’istruzione, il sud, l’ambiente, il benessere equo e sostenibile.

La prossima squadra di governo, secondo il suo mister, dovrà dedicarsi ”incessantemente a offrire ai nostri figli l’opportunità di vivere in un paese migliore, in cui l’istruzione di qualità è aperta a tutti”. Un paese ”che abbia infrastrutture sicure, reti efficienti, che si alimenti prevalentemente con energie rinnovabili”. Un paese con ”un Mezzogiorno finalmente rigoglioso di tutte le sue ricchezze”. Un paese ”che rimuova le disuguaglianze di ogni tipo: sociali, territoriali di genere”.

Nel progetto di Conte l’Italia deve diventare ”all’avanguardia sulla ricerca e sulle più sofisticate tecnologie, che primeggi nella tutela dell’ambiente, sulla protezione delle biodiversità e dei mari”. Senza lasciare indietro, ma anzi ”valorizzando i beni comuni e il patrimonio artistico e culturale”. Nell’agenda dovrà essere stabilmente presente l’obiettivo di raggiungere ”un benessere equo e sostenibile”.

Ovviamente, in un Paese così, il presidente immagina una Pubblica amministrazione che ”non sia permeabile alla corruzione, ma che sia amica dei cittadini e delle imprese”. E la giustizia è ”più equa ed efficiente”. Un posto dove ”le tasse le paghino tutti, ma proprio tutti, ma meno”. Un Paese ”che non lasci che le proprie energie giovanili si disperdano, fuori confini nazionali, ma anzi che sia fortemente attraente per tutti giovani”. Infine, per parlare di uno dei capitoli più delicati, il lavoro, Conte cita la Costituzione, che gli attribuisce un ”supremo valore sociale”.

”Siamo agli albori nuova legislatura europea e dobbiamo recuperare il tempo fin qui perduto, per consentire all’Italia di svolgere il ruolo da protagonista che merita”. L’obiettivo del presidente del Consiglio è quello di ”trasformare un momento di crisi in un’opportunità, in un’occasione di rilancio”. Il Paese ”ha l’esigenza di procedere speditamente” per dare ”risposte e certezze”.

E il governo, assicura, ”è pienamente concentrato sull’interesse dei cittadini, che porti in alto il nome dell’Italia”. E’ arrivato ”il momento del coraggio, della determinazione. Il coraggio di disegnare un paese migliore”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background