Padre spirituale Di Maio: “Mostri di non essere attaccato alla poltrona”  

Pubblicato da in data 29 Agosto 2019

Padre spirituale di Di Maio: Mostri di non essere attaccato alla poltrona

Pubblicato il: 30/08/2019 13:55

di Elena Davolio

Luigi Di Maio “mostri al Paese intero che non è legato alla poltrona e che vuole fare solo il bene dell’Italia”. All’indomani dell’incarico di Mattarella a Giuseppe Conte per formare il nuovo governo Pd M5S, scende in campo anche il padre spirituale di Di Maio. Don Peppino Gambardella, interpellato dall’Adnkronos, rivolge un ringraziamento al capo politico dei pentastellati per come la situazione si è messa col Pd: “Se si è arrivati a un accordo col Pd credo sia anche grazie a Luigi. E quindi lo ringrazio davvero per avere intrapreso finalmente una strada che gli consigliavo da tanto tempo”.

Don Gambardella afferma: “Luigi sa bene che questa strada gliela consigliavo da tanto tempo. Glielo ho detto varie volte di allearsi col Pd quindi sono contento che la cosa abbia preso questa piega”.

Di Maio dovrebbe continuare a fare il capo politico dei pentastellati, rinunciando a incarichi? “Cerco di non entrare sulle scelte di ordine politico, mi fermo sul piano di ispirazione e allora da questo punto di vista gli direi di tenere un tono e un comportamento alti, che mostri all’Italia che lui non è legato alla poltrona e che vuole fare solo il bene del movimento di cui è capo e soprattutto lavorare per il bene del Paese. E’ chiamato a dare il suo contributo per il bene comune. Mi piace dunque immaginare la sua figura come guida per il movimento e che – a chi guarda a lui in questo momento – dia l’impressione di cercare disinteressatamente il bene del Paese”.

Il parroco di Di Maio vorrebbe dirgli queste cose personalmente, in un deja-vu: “Avrei tanto desiderio di parlare a lungo con Luigi ma a Pomigliano è da un po’ che manca. De resto la situazione è così frenetica e compressa che non ha trovato il tempo di tornare a casa, ma quando la situazione sarà più definita e tranquilla, vorrei vederlo per un faccia a faccia” anche fuori dal confessionale. “Intanto – dice don Gambardella -gli giungano i miei saluti e il mio desiderio di incontrarlo non appena sarà possibile”. Il parroco di Di Maio riserva anche un pensiero all’ex alleato del capo M5S. “Contento che Salvini andrà all’opposizione? Felice!”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background