Benifei (Pd): “Commissario Ue al M5s? Fuga in avanti poco utile”  

Pubblicato da in data 30 Agosto 2019

Benifei (Pd): Commissario Ue al M5s? Fuga in avanti poco utile

(Fotogramma)

Pubblicato il: 31/08/2019 14:50

“Una fuga in avanti poco utile al risultato” che si vuole ottenere, “mentre è in corso una trattativa serrata per la formazione del governo mi pare poco intelligente spingersi in dichiarazioni perentorie, piuttosto pensino al gruppo”. Brando Benifei, capo delegazione del Pd al Parlamento europeo, replica così a Tiziana Beghin, capogruppo ‘stellata’ a Strasburgo, che in un’intervista a ‘Repubblica’ ha sostenuto che tocca al M5S e non al Partito democratico indicare il nome del commissario italiano.

“Personalmente mi limito a fare una considerazione – dice Benifei all’Adnkronos – In questo momento c’è una trattativa molto serrata ai vertici delle nostre forze politiche e mi sembra oggi poco intelligente e poco saggio spingersi in dichiarazioni perentorie”. Piuttosto, secondo l’europarlamentare del Pd, “mi sembra giusto che il M5S, come dice la capodelegazione Beghin, si preoccupi di capire come contare un po’ di più al Parlamento europeo attraverso l’adesione a un gruppo, perché purtroppo sappiamo che nella prima fase nessuno ha voluto accogliere il movimento al suo interno”.

E “se pure adesso c’è stata oggettivamente un’evoluzione importante da parte dei 5S nelle sue posizioni, tuttavia rimangono un oggetto misterioso per tanti”, sottolinea Benifei. Del commissario, avverte il capo delegazione del Pd, “se ne parlerà quando la trattativa a livello nazionale sarà più avanzata, al momento ci sono fibrillazioni, soprattutto all’interno del M5S, legate al rapporto tra Conte, Di Maio e i gruppi parlamentari”. “La cosa che mi sento di dire – insiste Benifei – è che mi concentrerei sul trovare casa in un gruppo parlamentare, cosa che sarà sicuramente utile per fare squadra, e sul fronte del commissario lascerei andare avanti la trattativa”.

“Onestamente – chiosa – le dichiarazioni di Beghin mi sono sembrate una fuga in avanti poco utile ad arrivare a un risultato utile per l’Italia, quello di un governo che, come detto da Zingaretti, deve avere come obiettivo prioritario la centralità dell’Italia in Europa”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background