Iran avvia nuove centrifughe per arricchire l’uranio 

Pubblicato da in data 6 Settembre 2019

Iran avvia nuove centrifughe per arricchire l’uranio

(Fotogramma/Ipa)

Pubblicato il: 07/09/2019 10:04

Con una nuova mossa nel suo disimpegno dall’accordo sul nucleare siglato nel 2015, l’Iran ha annunciato oggi di aver avviato centrifughe più moderne e avanzate per potenziare la scorta di uranio arricchito del paese.

L’uranio deve essere arricchito al 90% per poter costruire un’arma nucleare, ma passare dal 20 al 90% è considerato un processo relativamente rapido. Behrouz Kamalvandi, portavoce dell’agenzia nucleare iraniana AEOI, ha dichiarato in una conferenza stampa che “l’Iran ha la capacità di arricchire l’uranio ben oltre la soglia del 20%“, avvertendo contemporaneamente l’Europa che “è rimasto poco tempo per salvare l’accordo“.

Tuttavia Kamalvandi ha aggiunto che, nonostante il ritiro graduale, l’Iran continuerà a consentire il monitoraggio internazionale delle sue attività. “Continueremo la cooperazione con l’agenzia nucleare internazionale anche in questa nuova fase e non limiteremo l’accesso degli ispettori dell’AIEA alle nostre strutture”, ha affermato.

Salgono così a quattro le violazioni dell’intesa, dopo il ritiro unilaterale degli Stati Uniti lo scorso anno. Il capo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA), Cornel Feruta, ha in programma per domani un incontro con i funzionari iraniani.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background