“Ora piangi? Sei il mio incubo”, la sorella di Elisa scrive a Sebastiani  

Pubblicato da in data 8 Settembre 2019

Ora piangi? Sei il mio incubo, la sorella di Elisa scrive a Sebastiani

Investigatori all’opera dove è stata ritrovata Elisa Pomarelli (Fotogramma)

Pubblicato il: 09/09/2019 09:20

Ora piangi eh? Ahimé, non hai ancora incrociato la mia strada”. Dure le parole di Francesca Pomarelli, la sorella di Elisa uccisa da Massimo Sebastiani e trovata dai carabinieri in zona Gropparello, a Piacenza. La ragazza ha partecipato attivamente alle ricerche di sua sorella, continuando a sperare fino alla fine, e ora con rabbia dedica un messaggio a Sebastiani.

“Ormai sei il mio incubo – scrive su Facebook – se fossi seriamente pentito accetteresti l’ergastolo a testa china, senza attaccarti ad ogni cavillo… il minimo che puoi fare è marcirci in galera e non sprecare energie a giustificare un’azione impensabile. Ora piangi eh?… ahimè non hai ancora incrociato la mia strada”.

Nei giorni precedenti al ritrovamento di Elisa Pomarelli, Francesca le ha dedicato dei messaggi giornalieri, che postava sulla pagina Facebook della sorella insieme alle amiche, per mantenere viva la speranza. Dopo l’ammissione di Sebastiani, la ragazza ha scritto un lungo e commovente post di commiato per Elisa. “Era bello provarci a oltranza – si legge – finché non ti annoiavi, finché non ti dimenticavi perché. Finché, semplicemente, non ti passava. Ora, invece, devi fartela passare a tutti i costi”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background