Champions, Napoli stende il Liverpool  

Pubblicato da in data 16 Settembre 2019

Champions, Napoli stende il Liverpool

(Afp)

Pubblicato il: 17/09/2019 23:11

Grande vittoria del Napoli al San Paolo nella prima di Champions contro i campioni in carica del Liverpool. Prima Dries Mertens e poi Fernando Llorente nel finale della sfida hanno regalato la vittoria per 2-0 alla squadra di Ancelotti. Gara di grande intensità agonistica quella tra Napoli e Liverpool che ha messo in evidenza la potenza fisica delle due squadre ma anche la caratura tecnica. E’ stata una sfida fatta da diversi capovolgimenti di fronte, con molte occasioni potenziali, qualcuna clamorosa, con i due portieri Adrian e Meret che hanno messo in mostra le loro doti, e due reti del Napoli.

L’esordio era delicatissimo in Champions per il Napoli con i campioni in carica del Liverpool, artefici, tra l’altro dell’eliminazione degli azzurri nella passata stagione proprio nella fase a gironi, ma superato a pieni voti dalla squadra di Ancelotti. Per l’occasione il tecnico dei partenopei restituisce una maglia da titolari a Manolas, Allan e Insigne, lasciati a riposo contro la Samp, e conferma Lozano in avanti con Mertens. Klopp schiera, in pratica la formazione tipo, rilanciando, rispetto alla gara di campionato contro il Newcastle, Henderson, Milner e Firmino.

La velocità di Salah mette subito a dura prova la difesa del Napoli. In avvio di gara l’egiziano scatta in contropiede sulla destra ma viene chiuso da Mario Rui e poi in extremis in angolo da Koulibaly in ripiegamento. Al 7′ però il Napoli spaventa il Liverpool: lo stesso Mario Rui dalla sinistra libera al tiro al limite Ruiz che di sinistro impegna Adrian; la palla torna a Ruiz che calcia di nuovo di destro ma Adrian respinge ancora, stavolta sulla testa di Lozano che, in netto fuorigioco, insacca di testa. Gol annullato. La gara è intensa con vari capovolgimenti di fronte e al 20′ lancio in area per Mané che prova il sinistro in diagonale ma Meret devia in angolo. La squadra di Klopp sfrutta gli spazi e al 22′ Salah salta due uomini, entra in area sulla destra e calcia ma la palla viene respinta in scivolata da Manolas sui piedi di Mané che dà all’indietro a Milner il cui destro da fuori area termina otre la traversa.

Il Napoli si fa vedere in avanti con Lozano ma la difesa dei Reds è attenta. Al 29′ Firmino arriva al limite e calcia: la palla, respinta da Koulibaly, torna a Firmino che riprova il sinistro al volo, ma la conclusione è lenta e centrale e viene controllata senza problemi da Meret. C’è grande equilibrio. Al 37 Salah rientra dalla destra e prova il sinistro dal limite ma il rasoterra termina a lato. Al 40′ su un cross basso dalla sinistra di Rui, Lozano in scivolata arriva con un attimo di ritardo. Alla fine di primo tempo la più grande occasione per il Liverpool: da azione d’angolo Milner serve Firmino che gira di testa e la palla sfiora il palo alla sinistra di Meret.

Ad inizio ripresa l’occasione clamorosa capita al Napoli: cross dalla sinistra di Mario Rui con Mertens che prova l’interno destro in acrobazia sul primo palo ma trova la miracolosa deviazione in angolo con la mano di richiamo di Adrian mentre era già in volo. Parata incredibile del portiere del Liverpool. Il Napoli continua a spingere con Insigne che prova il destro a giro ma la palla viene deviata in angolo con il braccio, ma attaccato al corpo, da Alexander-Arnold. La squadra di Ancelotti rischia però molto in contropiede al 54′ con Mané che, in 2 contro 1 con Rui in mezzo, sbaglia l’assist per Salah e fa sfumare una ghiotta occasione.

Al 65′ errore di Manolas che svirgola un rinvio al volo e serve inavvertitamente in area sulla sinistra Salah che calcia di prima intenzione in diagonale ma trova la strepitosa deviazione in tuffo con la punta delle dita di Meret. All’82 arriva il gol del Napoli: lancio in area sulla destra per Callejon che salta con un dribbling a rientrare Robertson e poi cade dopo il contatto con il difensore. L’arbitro Brych conferma il penalty dopo un silent-check e Mertens dal dischetto non sbaglia. Nei minuti finali forcing del Liverpool con Manolas che sugli sviluppi di un angolo rischia l’autogol con un colpo di testa. Poi al 92′ il Napoli raddoppia: errore di van Dijk che sbaglia il retropassaggio al portiere da sinistra, con Llorente che arriva e insacca con un preciso destro in diagonale. Ed è festa al San Paolo.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background