Turismo: apre la Greenway delle Valli Resilienti, 3.500 km  

Pubblicato da in data 22 Settembre 2019

Valli Resilienti, una greenway lunga 3500 km

Pubblicato il: 23/09/2019 18:58

Nasce la Greenway delle Valli Resilienti, nelle Prealpi Bresciane, infrastruttura verde che si snoda lungo 3.500 km e 74 percorsi, che si propone di collegare le alte Valli Trompia e Sabbia con Brescia per attrarre i turisti amanti della bicicletta alla scoperta dei territori delle Prealpi bresciane, oggetto del progetto di rilancio territoriale AttivAree sostenuto da Fondazione Cariplo. La nuova ciclabile inaugurerà sabato 28 e domenica 29 settembre.

La Greenway offre percorsi adatti a tutti i livelli e gradi di difficoltà tra Mtb, Slow Bike e Road Bike. Tra i più suggestivi, “il crinale” (70 km a 1.600 metri d’altezza) e “l’anello” (percorso su strada di 140 km che unisce le due valli). Offre 9 tour specifici, differenziati per target e difficoltà, pensati per permettere di viaggiare per 1, 2 o 3 giorni.

Lungo la Greenway, oltre ai punti di interesse storici, culturali, naturalistici, enogastronomici, si trovano strutture ricettive ‘bike-friendly’ messe in rete dal circuito delle Valli Accoglienti e Solidali e confederate AlbergaBici, che offrono ai cicloturisti vari servizi di supporto dal noleggio delle biciclette alla cura della bici, dalla riparazione all’assistenza, dal trasporto alle guide turistiche.

“Il programma AttivAree ha lo scopo di rigenerare i territori marginali attraverso la valorizzazione del loro patrimonio naturale, culturale e sociale. La Greenway ne è forse l’espressione più concreta: un’infrastruttura verde che fa da collegamento delle due valli con la città di Brescia – spiega Elena Jachia, direttore Area Ambiente Fondazione Cariplo, responsabile del programma AttivAree – Rivitalizzare i collegamenti fra le valli era fra gli obiettivi che ci ponevamo e la bici oltre ad essere un eccellente mezzo di trasporto, ecologico e perfetto per valorizzare l’esperienza nelle Valli di residenti e visitatori, è anche volano per le diverse economie”.

La Greenway si congiunge anche con alcune tra le più importanti azioni del progetto di rinascita delle due valli, come il Borgo di Rebecco o la ex-centrale idroelettrica di Barghe, due siti abbandonati che sono stati oggetto di rigenerazione e che diventeranno poli culturali, nonché punti di ristoro e accoglienza bike-friendly.

I lavori per realizzare la Greenway “sono stati svolti nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale, senza consumo di ulteriore suolo, senza interventi impattanti o invasivi, riscoprendo, pulendo e sistemando sentieri o strade secondarie esistenti oppure creando nuovi tratti di pista ciclabile per raccordare quelli esistenti”, assicura Fabrizio Veronesi, dirigente dell’Area Tecnica della Comunità Montana di Valle Trompia, capofila del progetto Valli Resilienti.

La realizzazione della Greenway ha previsto anche un lavoro di ricognizione e mappatura dei tracciati esistenti, la loro valorizzazione attraverso apposita segnaletica e la realizzazione del sito internet www.greenwayvalliresilienti.it.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background