Boldrini passa al Pd, i social si scatenano  

Pubblicato da in data 23 Settembre 2019

Boldrini passa al Pd, i social si scatenano

(Fotogramma /Ipa)

Pubblicato il: 24/09/2019 13:32

Social scatenati per l’approdo nel Pd di Laura Boldrini. La notizia, annunciata stamane in un’intervista di Repubblica, viene accolta da decine e decine di commenti, fra tanti complimenti per il “gesto coraggioso” e altrettante critiche per quella bollata come “una nuova transumanza”. Come sempre, insomma, l’ex presidente della Camera divide i social, soprattutto fra sostenitori e detrattori che non mancano di lanciare qualche pesante insulto al suo indirizzo. Con sprezzo del pericolo, tra l’altro, perché Boldrini ha da tempo iniziato a denunciare chi pensa abbia passato il limite o diffuso bufale.

E’ caldo l’abbraccio virtuale del web alla senatrice: “In bocca al lupo Laura!”, “sempre avanti”, “io sto con Laura Boldrini”, i commenti di chi pensa che il suo ingresso si “un valore aggiunto” per i dem. “Ora posso fare la tessera del Pd” una delle frasi più gettonate fra chi vede il passaggio da Liberi e Uguali al Partito democratico come “un vantaggio”. Perché Boldrini è “un riferimento sicuro in questo momento di gran confusione“, ma anche uno stimolo “a ripensare i modi di essere e fare politica”. “Nuova linfa nel partito“, insomma, rinforzata dal fatto che “l’ingresso di una Donna nel @pdnetwork è sempre una bella notizia”. “Benvenuta”, il coro unanime dei dem, ora capaci di nutrire “di nuovo speranze per l’umanità. Farà un ottimo lavoro“.

Ai complimenti e agli abbracci, si contrappongono però anche le critiche, come sempre a valanga quando si tratta dell’ex presidente della Camera, definita fra un tweet e l’altro “campionessa di Salto alla Poltrona” che “detiene anche il record italiano”. “Ottima notizia del giorno – ironizzano -, la Boldrini approda al pd, farà perdere tanti voti alla sinistra per favorire la destra”. E ancora: “Prezzemolina va al sicuro“, “la Boldrini sarà una zavorra più che un aiuto. Le zavorre vanno buttate in acqua“. Perché, per i detrattori, la scelta non è dettata da un intento politico ma dal fatto che “è ambiziosa, ama il potere“. “La Boldrini migra nel PD. Classico esempio di migrante che viene considerata erroneamente una risorsa”, scherzano e, a volte insultano, come Anna ad esempio – per la quale “il posto giusto per la Boldrini è fare la serva alle sue tanto amate risorse!” – o Boe Vo, che bolla la senatrice come “uno dei personaggi più squallidi, più ignoranti e più vittimistici nella storia della Repubblica”. In ogni caso, per gli avversari “comincia la transumanza… oggi Boldrini, poi Bersani, dulcis in fundo D’Alema, il nuovo che avanza…”, notano, mentre sicuri prevedono il futuro: “Tanto al prossimo giro non prenderà manco un voto”.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Brexit, Corte Suprema Gb: “Stop Parlamento è illegale”

“Diritto a oblio non globale”, Corte Ue dà ragione a Google

Oscar, Italia punta su ‘Il traditore’ di Bellocchio

Italia Viva, Boschi capogruppo alla Camera


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background