BPER Banca, un nuovo ingresso nella sede di via San Carlo 

Pubblicato da in data 23 Settembre 2019

BPER Banca, un nuovo ingresso nella sede di via San Carlo

Pubblicato il: 24/09/2019 13:14

Completato l’intervento di riqualificazione dell’area con i nuovi uffici Private banking della Direzione territoriale Emilia Centro

Modena, 24 settembre 2019 – E’ stato inaugurato questa mattina a Modena, in via San Carlo 30, un nuovo ingresso della Direzione Generale di BPER Banca che conduce alla struttura rinnovata del Private Banking.

L’importante intervento di riqualificazione, durato alcuni mesi, completa il ripristino di un ampio fabbricato la cui presenza – storicamente ascrivibile all’ambito della famiglia Molza, molto nota nella storia modenese – è ampiamente documentata nella cartografia della città, e la cui origine risale addirittura al nucleo urbano di epoca romana.

Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, il Vice Direttore Generale Vicario di BPER Banca Eugenio Garavini, il Direttore territoriale Emilia centro di BPER Banca Tarcisio Fornaciari, il Vicario Generale della Diocesi di Modena, don Giuliano Gazzetti, e il Direttore dei Lavori, l’architetto Maria Letizia Riccovolti.

Nell’occasione Garavini ha dichiarato: “L’operazione è rilevante non solo per la qualità dell’accoglienza riservata alla nostra clientela Private, ma anche perché porta a compimento un intervento urbanistico importante, avviato nel settembre 2015 con la realizzazione del nuovo ingresso della Direzione Generale di BPER Banca in via San Carlo 8. Questo completamento è tanto più significativo perché nel 2019 ricorre il sessantesimo anniversario del trasferimento in via San Carlo della sede di quella che allora si chiamava Banca Popolare di Modena”.

Nel corso dei lavori non sono mancati in questi mesi episodi degni di nota. E’ emerso, tra l’altro, che l’avvocato Giuseppe Lancellotti, titolare di uno studio in loco, aveva ricevuto in dono l’elegante lunetta in ferro battuto posta in origine sopra il portone di ingresso al numero 30 di via San Carlo, che era stata poi rimossa nel corso di lavori edili. La figlia Rosalinda, che ancora custodiva l’opera d’artigianato, ha voluto riconsegnarla alla Banca perché fosse ricollocata nel sito originario. L’Istituto ha deciso di ricordare questo bel gesto con una targa di ringraziamento sotto la lunetta.

Nell’androne a pianterreno, inoltre, è stata posta una preziosa scultura in marmo, il cui soggetto è “Diana cacciatrice”, opera del celebre artista modenese Giuseppe Graziosi e datata 1926. La statua era in precedenza collocata ai piedi della scalinata di Palazzo Cavazza, sede del Polo commerciale di BPER Banca, in corso Vittorio Emanuele 31 a Modena.

Riferimenti:

Twitter: @GruppoBPER_PR

Sito: www.bper.it


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background