Ritorna l’estate  

Pubblicato da in data 25 Settembre 2019

Ritorna l'estate

(Fotolia)

Pubblicato il: 26/09/2019 10:52

A partire da venerdì il tempo andrà decisamente migliorando grazie ad un promontorio di alta pressione in avvicinamento da ovest. L’aumento della pressione riporterà un tempo estivo su quasi tutta l’Italia; questo campo anticiclonico sarà tuttavia minacciato da un debole flusso di correnti atlantiche che condizioneranno un po’ il tempo su alcune zone.

Il team del sito ILMeteo.it comunica che sabato 28 settembre sarà la giornata sicuramente più soleggiata, anche se le prime deboli infiltrazioni d’aria umida ed instabile di origine atlantica inizieranno a disturbare i cieli del Nord, in particolare l’area alpina e prealpina, le coste settentrionali della Toscana ed il levante ligure. Dunque ombrelli a portata di mano: non sono da escludersi piovaschi a carattere sparso. Più sole invece al Centro e al Sud, peraltro in un contesto climatico piuttosto mite, con temperature in moderato rialzo.

Domenica non ci saranno grosse novità anche se la maggior ingerenza delle nubi e del tempo incerto si concentrerà maggiormente sull’area alpina e prealpina, in particolare su quella più orientale. Su questi settori avremo ancora un moderato rischio di qualche pioggia ed isolati temporali sparsi. Il Centro e il Sud del Paese continueranno invece ad essere baciati da tiepido sole con temperature ben superiori alla media stagionale.

Nel corso del fine settimana il clima diverrà decisamente più mite, in particolare al Centro e al Sud, con valori termici di alcuni gradi sopra la media del periodo. I valori massimi toneranno a registrare misure fino a 30°C in Puglia e Calabria, fino a 33°C in Sicilia (come a Siracusa). Per quanto riguarda il Nord i valori più caldi si registreranno in Emilia con punte di 28°C, altrove non si supereranno i 24-26°C.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background