Zelensky a Trump: “Meglio in tv che al telefono”  

Pubblicato da in data 25 Settembre 2019

Zelensky a Trump: Meglio in tv che al telefono

Trump,Zelensky(Afp)

Pubblicato il: 26/09/2019 12:35

Volodymir Zelensky “sta esaminando con grande decisione tutti i possibili casi di corruzione e i problemi che si protraggono da anni”, ha dichiarato il presidente americano Donald Trump, nel suo incontro con il presidente dell’Ucraina a margine dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite poche ore dopo la pubblicazione del trascritto della loro telefonata dello scorso 25 luglio, un incontro concordato prima dell’esplosione del ‘Kievgate’.

“Una delle principali ragioni per cui lei è stato eletto, è la sua eccellente reputazione. E’ un onore essere qui con lei. Abbiamo parlato un paio di volte, come probabilmente ricorda”, ha precisato, con malcelata ironia, Trump, sottolineando “lei che mi ha reso ancora più famoso, così come anche io ho reso più famoso lei”. “E’ meglio essere in televisione che al telefono”, ha detto l’ex attore diventato famoso con serie e show tv, Zelensky, usando lo stesso registro, per poi ringraziare Trump per il suo sostegno “in modo particolare ora, con due guerre aperte, contro la corruzione” oltre che nel Donbass”.

“La mia seconda priorità, dopo la lotta alla corruzione, è fermare la guerra e riprendere i nostri territori, inclusa la Crimea”, ha affermato il ‘Servo del Popolo’ ucraino ricordando che dal cinque settembre è in funzione il Truibunale anti corruzione. “Credo proprio che il presidente Putin voglia fare qualcosa. Mi auguro davvero che andrete d’accordo con lui, che risolverete i vostri problemi”, ha aggiunto Trump, ribadendo la richiesta che altri paesi europei aiutino l’Ucraina “molto di più di quanto stiano facendo”. “Non abbiamo bisogno di aiuto, ma di sostegno reale, e di più. Solo insieme all’Europa e agli Stati Uniti possiamo fermare la guerra, e siamo pronti”, ha precisato Zelensky, come si legge nel trascritto dell’incontro pubblicato dalla Casa Bianca.

In Ucraina “conosco un sacco di gente, grandi persone. E alcuni anni fa ero proprietario di una cosa chiamata concordo per Miss Universo che poi ho venduto. Quando mi sono candidato per diventare presidente, ho pensato che forse sarebbe stato meglio non esserne più coinvolto. Ma è una grande cosa. E abbiamo avuto una vincitrice ucraina, e così abbiamo imparato a conoscere bene il paese in molti modi diversi. Un paese con grandi potenzialità”, ha quindi affermato il presidente americano.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background