Conte: “Mio partito? Non ci penso proprio”  

Pubblicato da in data 26 Settembre 2019

Conte: Mio partito? Non ci penso proprio

(Afp)

Pubblicato il: 27/09/2019 20:27

Se penso a fare il leader di un partito? “Direi di no, l’impegno di governo è già assorbente e non penso proprio a un partito politico“. Così il premier Giuseppe Conte, intervistato dal direttore di Affari Italiani a Ceglie Messapica. “In questo momento sono impegnato a dare una testimonianza politica. Mi piacerebbe in prospettiva che qualche seme lasciato potesse germogliare”.

Quota 100 e reddito di cittadinanza “sono misure di protezione sociale” e “intendiamo conservarle”, dice, ribadendo anche l'”impegno solenne a non aumentare l’Iva“. Il piano anti-evasione sarà “un pilastro della nuova manovra economica”. Il presidente del Consiglio ha parlato di “pene detentive per i grandi evasori“. “Stiamo lavorando a una manovra espansiva. In momenti come quelli attuali, in cui abbiamo un calo dell’export per ragioni congiunturali… se i consumi interni calano, sono più contenuti, è il momento di una manovra espansiva“.

“Dobbiamo fare un grande piano per il Sud, che coinvolgerà le infrastrutture e le migliorerà”. Un piano “straordinario”, ha scandito il premier, “che deve diventare strutturale”.

“In Europa spira un vento nuovo con questa nuova legislatura” e i colloqui avuti sinora “mi fanno ben sperare che le politiche di austerità del passato oggi non sono più riproponibili”. “Dobbiamo lavorare per una maggiore flessibilità”, conclude Conte.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background