Casa Bianca blinda trascrizioni telefonate con Putin e principe saudita  

Pubblicato da in data 27 Settembre 2019

Casa Bianca blinda trascrizioni telefonate con Putin e principe saudita

(Adnkronos)

Pubblicato il: 28/09/2019 15:19

La Casa Bianca ha blindato non solo la trascrizione della telefonata tra Donald Trump e Vlodymyr Zelensky, che alla fine è stata diffusa diventando il centro del Kievgate, ma anche quelle delle telefonate con il presidente russo Vladimir Putin e del principe ereditario saudita, Mohammed bin Salman. Lo rivelano fonti citate dal New York Times spiegando che queste trascrizioni sono state inserite nel sistema informatico top secret in cui era stata inserita l’ormai famigerata telefonata con Zelensky.

La Casa Bianca afferma di aver iniziato a proteggere i contenuti delle conversazioni del presidente con leader stranieri – limitando quindi il numero dei funzionari che possono averne accesso – dopo che erano arrivate ai media dichiarazioni fatte durante un colloquio con alti funzionari russi nel 2017.

Le telefonate con il principe saudita, chiamato negli Stati Uniti Mbs, con l’acronimo delle iniziali, su cui è stato imposto il segreto risalgono al periodo della morte del giornalista dissidente, che scriveva sul Washington Post, Jamal Khashoggi, assassinato nel consolato saudita ad Istanbul. Mentre per quanto riguarda le trascrizioni delle telefonate con il presidente russo, almeno una, secondo quanto risulta alla Cnn, sarebbe stata tenuta “strettamente riservata”.

Le rivelazioni arrivano dopo che ieri la Casa Bianca ha ammesso con la Cnn che gli avvocati del Consiglio di Sicurezza Nazionale diedero istruzioni affinché la trascrizione della telefonata con il presidente ucraino Vlodymyr Zelensky venisse inserita in un sistema informatico separato, riservato ai documenti secretati.

Nella lettera inviata al Congresso, e bloccata dall’amministrazione Trump fino allo scoppio del Kievgate, il funzionario dell’intelligence che ha lanciato l’allarme sulla telefonata ha accusato Trump di aver fatto pressioni sull’Ucraina per interferire nelle elezioni del 2020 e i funzionari della Casa Bianca di aver cercato di insabbiare la trascrizione del colloquio compromettente.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Impeachment, si dimette l’inviato Usa in Ucraina

Hillary Clinton: “Trump? Tornado umano corrotto”

Kievgate, Nyt: whistleblower è un agente Cia


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background