Schianto dopo la discoteca, morti 3 amici a Ferrara 

Pubblicato da in data 27 Settembre 2019

Schianto dopo la discoteca, morti 3 amici a Ferrara

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 28/09/2019 12:15

Tragedia nella notte a Ferrara. Un giovane di 24 anni ha perso il controllo dell’auto sulla quale viaggiava insieme ai suoi tre amici di ritorno dalla serata passata in discoteca finendo contro un platano dal lato passeggero. L’incidente è costato la vita a Manuel Signorini, 23 anni, Giulio Nali, di 28, e Miriam Berselli di 21, morti sul colpo. Il 24enne al volante di una Mazda bianca, invece, è stato trasportato in ospedale ancora cosciente. Lo schianto è avvenuto alle 2,15 della notte scorsa, in via Cento, in provincia di Ferrara.

Secondo quanto emerso dagli accertamenti fatti sul posto dai carabinieri di Ferrara, il giovane alla guida aveva un tasso alcolemico pari a 1,30, quasi tre volte superiore al limite consentito. Ferito in codice rosso, ma sempre cosciente, il ragazzo era ubriaco: questo, insieme alla velocità sostenuta e all’asfalto umido, lo avrebbe fatto uscire di strada una prima volta per poi farlo schiantare contro l’albero una volta riuscito a immettersi nuovamente sulla corsia. I tre amici che erano con lui, tutti colleghi in un supermercato del ferrarese, sono morti sul colpo, incastrati tra le lamiere dalle quali i vigili del fuoco li hanno liberati dopo ore.

“Sto proponendo il lutto cittadino al consiglio comunale per la morte dei tre ragazzi” ha detto all’Adnkronos Barbara Paron, sindaco di Vigarano Mainarda. “Di fronte a un lutto così grande credo che il silenzio sia più che dovuto, sono vicina alle famiglie dei ragazzi e rispetto il loro dolore. Da parte nostra, a Vigarano – aggiunge – stiamo lavorando ad una iniziativa per la giornata internazionale degli incidenti su strada perché, se è vero che le istituzioni devono fare la loro parte per scongiurare queste tragedie utilizzando le risorse che il bilancio ci permette di investire, vanno anche sensibilizzati gli automobilisti sulle cause degli incidenti. Serve un grande lavoro di sensibilità rispetto al codice strada, lavorare sulla cultura del rispetto delle norme”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background