Zingaretti: “Giù tasse sul lavoro e 50 mld per Italia più verde”  

Pubblicato da in data 27 Settembre 2019

Zingaretti: Giù tasse sul lavoro e 50 mld per Italia più verde

(Fotogramma)

Pubblicato il: 28/09/2019 17:51

“Ricostruire fiducia nel Paese. Aprire una nuova stagione di sviluppo per offrire opportunità alle imprese e dare soldi e lavoro a chi non ne ha, o non ne ha a sufficienza. Con la prossima legge di Bilancio bisognerà pagare i debiti fatti da Salvini e iniziare a costruire l’Italia del futuro. Un’Italia più giusta, con maggiori investimenti nella sanità, nella scuola pubblica, negli asili nido. Bisogna alzare gli stipendi a partire da quelli bassi e medi tagliando le tasse sul lavoro“. Lo scrive il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, in un post su Facebook dedicato alla prossima manovra economica. E poi “bisogna combattere più efficacemente l’evasione fiscale, incentivando i pagamenti elettronici e tracciabili“.

Inoltre, “un’Italia più verde: nella prossima legge di Bilancio bisognerà dare segnali forti. La tutela ambientale dovrà entrare nei principi costituzionali, a garanzia di un impegno totale del Paese per cambiare davvero. Vogliamo stanziare 50 miliardi di euro per i prossimi 15 anni per investimenti nell’economia verde, per favorire la riqualificazione energetica e sismica degli edifici pubblici e privati, la mobilità sostenibile e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili”.

“Indirizzare gli investimenti della ricerca e della scienza verso obiettivi di benessere e per aprire una nuova era anche su questo – aggiunge Zingaretti – Incentivare gli investimenti privati delle imprese attraverso un piano Impresa 4.0 green che aiuti il sistema imprenditoriale a cogliere le opportunità di sviluppo e di innovazione. Vanno sbloccati i miliardi stanziati per opere pubbliche e aperta con il protagonismo dei sindaci e di chi governa il territorio il tema dell’efficienza dello Stato e della qualità dei servizi ai cittadini e alle imprese”.

Zingaretti assicura che “il Pd si sottrarrà ad ogni tentazione o metodo di guerriglia politica. Con gli alleati è importante discutere non per litigare ma per costruire”. “L’Italia – aggiunge – ha pagato troppe volte il prezzo dell’instabilità, delle polemiche dell’incertezza fondata sul prevalere dell’egoismo politico. Ora protezione e speranza all’Italia che soffre, sostegno e fiducia all’Italia che cresce”.

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Conte sui dazi: “Decisione Usa ci farebbe molto male”

Berlusconi: “Qualche stupido è andato altrove, ma sparirà”

Boschi a Prodi: “Italia Viva come yogurt? Ha tanti fermenti vivi…”


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background