Turismo: FactorYmpresa, 10 progetti premiati da Invitalia 

Pubblicato da in data 29 Settembre 2019

FactorYmpresa, 10 progetti premiati da Invitalia

Pubblicato il: 30/09/2019 11:55

Si è chiuso a Roma il primo appuntamento del 2019 di FactorYmpresa Turismo, il Programma di Invitalia che offre servizi di tutoraggio e contributi economici alle imprese e agli aspiranti imprenditori della filiera turistica, con l’obiettivo di far crescere qualitativamente l’offerta e rendere l’Italia più competitiva sui mercati internazionali. Accessibilità fisica, delle informazioni, generazionale e culturale sono i temi sui quali i 20 startupper selezionati con una call nazionale hanno lavorato per due giorni insieme ai tutor e mentor di Invitalia.

Obiettivo: migliorare le capacità del team di presentare l’idea di impresa a potenziali investitori/partner/clienti e accelerare lo sviluppo dei progetti. In particolare, in una full immersion di 36 i team hanno verificato punti di forza e di debolezza del modello di business, definito come rafforzare il progetto individuando il fabbisogno di servizi specialistici e preparato un pitch di 3 minuti che hanno presentato alla giuria sabato 28 settembre.

I 10 progetti vincitori si sono aggiudicati un assegno da 10.000 euro a cui si aggiungono i servizi di accompagnamento forniti da Invitalia. Le 10 startup vincitrici sono Monugram (Lazio), Europass Italy (Lombardia), Bookingbility (Sicilia), Dishcovery (Emilia Romagna), Wemoveon (Veneto), Duplicart (Lazio), Babaiola (Sardegna), Travelly (Toscana), N.I.C.O (Sicilia) e Artplace Museum (Emilia Romagna).

Ecco i profili delle 10 startup vincenti:

Monugram (Lazio) – Una mobile app che, sfruttando algoritmi di Intelligenza Artificiale e Computer Vision, riconosce e descrive qualsiasi monumento e luogo di interesse scattandone semplicemente una foto e che propone le migliori opzioni di attività ed esperienze turistiche connesse. Monugram inoltre permette di tenere costantemente traccia dello stato di avanzamento di un viaggio attraverso una specifica sezione che funge da “travel management”, nella quale vengono riportati tutti gli step relativi al viaggio: trasporti, albergo, escursioni e altro.

Europass Italy – Lombardia Europass si propone di attirare e guidare i turisti cinesi in viaggio in Italia ed Europa. Le difficoltà legate alla lingua, alle abitudini, ai metodi di pagamento creano spesso incomprensioni e difficoltà per questo segmento di turismo, sempre più importante per l’Italia e in continua crescita. Europass si propone quindi di abbattere questa barriera attraverso un miniapp su WeChat, la WeChat Travel Experience: una guida geolocalizzata con tutte le informazioni per i turisti, attrazioni, shopping e hospitality, a portata di click.

Bookingbility – Sicilia Bookingbility è un sito web per la ricerca e la prenotazione in tempo reale di strutture ricettive adatte a ospitare persone disabili e con esigenze speciali. Selezionando soltanto strutture realmente accessibili, Bookingbility incentiva la fruizione delle mete turistiche, aumentandone i flussi, la permanenza media e l’inclusione sociale di un target spesso escluso.

Dishcovery – Emilia Romagna Dishcovery è una web app che permette ai ristoranti di creare il loro menù digitale multilingua ed interattivo e ai loro ospiti stranieri di leggere il menù nella loro lingua senza scaricare nessuna app e offrendo preziose informazioni sulla cultura culinaria. I menù digitali non offrono solo la traduzione: gli ospiti potranno vedere anche la descrizione degli ingredienti, i piatti, gli abbinamenti consigliati e molto altro.

Wemoveon – Veneto App creata con lo scopo di promuovere l’autonomia degli spostamenti per persone con disabilità e la mobilità sostenibile all’interno della città di Venezia. WeMoveOn informa sull’esistenza di percorsi accessibili e sulla presenza di ostacoli, barriere architettoniche, acqua alta, dislivelli, ponti, affollamenti e altre difficoltà; accompagna le persone lungo itinerari più adatti a seconda delle diverse disabilità; fa scoprire i percorsi accessibili e gli edifici di interesse pubblico, monumenti, chiese, servizi e luoghi inediti; suggerisce i trasporti acquei migliori in base alla destinazione.

Duplicart – Lazio Duplicart vuole far vivere la bellezza del patrimonio artistico italiano a tutti, anche a coloro che, per motivi di disabilità fisica o psichica, ne sono esclusi. Per perseguire questo obiettivo si avvale delle tecnologie più all’avanguardia nel campo della scansione digitale delle opere d’arte e della loro visualizzazione in realtà virtuale e aumentata, così da portare nelle case di tutti dei modelli 3D con un altissimo grado di fedeltà all’originale.

Babaiola – Sardegna Babaiola è il primo LGBT social travel in Europa. Gli utenti utilizzano l’ App mobile o il Sito web Babaiola come piattaforma dove reperire informazioni quali: le zone più gayfriendly (LGBT) delle città, eventi dedicati, club, hotel gayfriendly e per interagire con oltre 20K iscritti per trovare compagni di viaggio e/o fare nuove amicizie. Travelly – Toscana Travelly è l’agenzia di viaggio online per genitori single dove trovare proposte di viaggi di gruppo in base all’età dei figli, alla disponibilità economica e alla destinazione. Sulla piattaforma online è possibile trovare proposte preconfezionate di vacanze di gruppo o creare un annuncio per la ricerca di compagni di viaggio per la vacanza già prenotata.

Nico – Sicilia Nico è un’applicazione che punta alla trasformazione digitale del territorio attraverso lo sviluppo di una soluzione capace di andare incontro agli utenti con esigenze specifiche. Si rivolge principalmente ad utenti ipovedenti e non vedenti al fine di coinvolgerli in un’esperienza culturale stimolante rendendoli autonomi, con l’obiettivo di migliorare il loro soggiorno nelle città scelte.

Artplace museum – Emilia Romagna Palazzi storici, edifici religiosi, musei ed il paesaggio stesso compongono, infatti, un patrimonio di inestimabile ricchezza da valorizzare e da comunicare, anche e soprattutto attraverso le nuove tecnologie. Con tale finalità nasce Artplace Museum, la prima applicazione iBeacon-ready sviluppata appositamente per “dare voce” a questo patrimonio e ideata come un network per la condivisione di un numero sempre crescente di musei e punti di interesse digitalizzati.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background