“E allora la pizza all’ananas?”, Twitter esplode sui tortellini  

Pubblicato da in data 30 Settembre 2019

E allora la pizza all'ananas?, Twitter esplode sui tortellini

(Fotogramma)

Pubblicato il: 01/10/2019 16:34

L’affaire tortellini di pollo tiene banco sui social e scatena l’ronia degli utenti. L’ultima protesta di Matteo Salvini – che al grido di “stanno attaccando la nostra storia” ha duramente criticato la proposta del vescovo di Bologna di lanciare l’alternativa al ripieno di maiale in occasione della festa del patrono – entra infatti fra i ‘trend’ di Twitter, regalando da questa mattina ai lettori battute e meme memorabili, in un flusso continuo di post che sembra ormai inarrestabile. All’allarme del leader del Carroccio rispondono quindi decine e decine di utenti, che dopo avergli rinfacciato il piatto di tortellini al ragù industriale dello scorso anno, ora passano al contrattacco scomodando anche un ‘nemico eccellente’ della tradizione italiana: l’odiata pizza con l’ananas.

D’altra parte, riflettono, “gli americani mangiano la pizza con l’ananas da anni e nessuno gli ha mai detto nulla, e ora?”. “Bravo Matteo! Proteggiamo la tradizione! Ora invadiamo gli Usa e le loro pizze sciroppate“, la risposta. E visto che la tanto vituperata pizza hawaiana sta lentamente prendendo piede anche fra i nostri ristoratori, ecco pronto chi propone di passare ai fatti: “Mettiamo a ferro e fuoco i ristoranti che fanno la pizza con l’ananas”. “E allora i tortellini vegani?“, protestano, elencando fra gli ‘orrori’ da combattere anche “la carbonara vegana”, roba che davvero “meriterebbe cannonate, altro che tortellini di pollo”.

Prossima protesta? “Incatenato davanti al kebabbaro di Firenze in difesa del lampredotto” prevedono, mentre c’è chi azzarda: il leader della Lega “la prossima volta se la prenderà con la lana d’angora“, “il grano saraceno”, “i supplì al telefono”. In ogni caso, sottolineano, Salvini “ha perfettamente ragione: infatti, io già feci un’interrogazione parlamentare quando Giovanni Rana propose i ravioli ai carciofi” e ancora: “Bravo Salvini! Diciamo no alla piaga del tortellino, ma quello al ragù”. E tra difensori e detrattori, ecco spuntare chi, per nulla colpito dalla polemica, pensa a salvaguardare ben altro: “Voi fate come cazzo vi pare, basta che non mi chiedete la fiorentina cotta perché vi infilzo col forchettone“.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background