Gessica Notaro: “Io sono stata miracolata e sono rinata”  

Pubblicato da in data 1 Ottobre 2019

Gessica Notaro: Io sono stata miracolata e sono rinata

Gessica Notaro (Fotogramma)

Pubblicato il: 02/10/2019 14:27

“Ringrazio il cielo ogni giorno, io sono stata miracolata e sono rinata. Parlo come se raccontassi la storia di un altro. Devo mantenere un distacco altrimenti sto male ogni volta”. Gessica Notaro, ospite di Caterina Balivo a Vieni con me, ripercorre la drammatica vicenda di cui è stata protagonista e ripensa all’aggressione con acido subita a gennaio del 2017 da parte dell’ex compagno. Il caso è in Cassazione. “Credo che su questo processo sia stato fatto un ottimo lavoro da parte di tutti, la pena mi pare giusta”, dice facendo riferimento alla condanna di 15 anni comminata a Edson Tavares. “Spero che se li faccia tutti”.

“Se lui mi avesse dato una spinta, lo avrei lasciato immediatamente. La sua è stata una violenza psicologica molto più subdola, me ne sono accorta quando stavo affogando. All’inizio ero la donna perfetta, poi non sono stata più ‘abbastanza’, venivo messa a confronto con altre donne. Sono dimagrita 7 chili, non mangiavo. Ho scoperto che può succedere veramente a tutti, anche a persone forti e con una posizione solida, con una carriera e indipendenti. Io lo mantenevo pure…”, racconta.

“Ho realizzato che con questa persona avrei dovuto passarci il resto della mia vita. Ho pensato ‘mio padre vorrebbe un uomo del genere accanto a me?’. A quel punto, un bel giorno mi sono decisa: ho fatto le valigie e me ne sono andata. Il mio no non è stato accettato, l’ho denunciato. Lo hanno denunciato tutti, anche i miei colleghi e il mio datore di lavoro. Si appostava e controllava tutti i miei movimenti, era aggressivo verso altre figure maschili inizialmente: amici, datore di lavoro… Se l’è presa con gli altri, poi ha fatto la sceneggiata dicendo ‘mi uccido’. Non era una richiesta d’aiuto ma un ricatto psicologico”, afferma. Il futuro? “A Ballando con le Stelle sono rinata e non ho mai smesso di ballare. Andrò anche in tournee… “. La nuova vita, ”da un annetto”, comprende anche un compagno: “Si chiama Marco, è una persona speciale. Mi ha permesso di ridare fiducia ad un uomo. Ho deciso io per prima di rivivere le emozioni, altrimenti l’avrei data vinta a quell’altro…”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background