‘Wow Lab’ vince concorso ‘Che impresa ragazzi’ 

Pubblicato da in data 8 Ottobre 2019

'Wow Lab' vince concorso 'Che impresa ragazzi'

Pubblicato il: 09/10/2019 18:30

Il progetto Wow Lab della classe IV D del Liceo Scientifico N. Copernico di Verona è stato premiato, nell’anno del Mese dell’Educazione Finanziaria, come migliore idea imprenditoriale della dodicesima edizione di ‘Che Impresa ragazzi!’, concorso che è parte integrante del programma didattico ‘Teens’, promosso dalla Fondazione per l’educazione finanziaria e al Risparmio (FEduF) dell’Associazione Bancaria Italiana. La cerimonia di premiazione nazionale si è svolta a Roma in piazza del Gesù, nei saloni di Palazzo Altieri sede dell’Abi. E’ quanto si legge in una nota

Il concorso, che ha voluto stimolare negli studenti delle scuole secondarie di II grado lo spirito imprenditoriale, favorendo una prima conoscenza di meccanismi economici necessari allo sviluppo di un progetto d’impresa, ha visto concorrere tante idee imprenditoriali realizzate attraverso l’apposito software del sito www.economiascuola.it.

A vincere il premio è stata una delle classi sostenute da Bper Banca, spiega la nota, “che ha offerto a diverse scuole del territorio nazionale un percorso di alternanza scuola-lavoro, oggi chiamato ‘progetto di sviluppo di competenze trasversali e di orientamento’. L’idea imprenditoriale dei giovani, guidati dalla Professoressa Flavia Perrone, parte dalla realizzazione di una cooperativa sociale, che avrebbe l’obiettivo di portare benessere e divertimento a studenti impossibilitati alla normale frequenza scolastica. Il progetto prevede anche lezioni ed esperimenti in ambito scientifico, integrate con metodi di apprendimento alternativi e più divertenti rispetto all’approccio tradizionale”.

Un riconoscimento al miglior Business Plan tra i 50 arrivati in finale dopo un lungo percorso di selezione durato per l’intero l’anno scolastico 2018/19, durante il quale, grazie agli esperti tutor degli istituti bancari presenti sul territorio, i ragazzi sono stati introdotti a diversi aspetti dell’economia: la globalizzazione, la finanza personale, il rapporto con la banca, gli strumenti per gestire il denaro, lo sviluppo del capitale umano, la capacità di guardare al lavoro con una mentalità imprenditoriale. Il tutto per coniugare idee e creatività con una sana gestione aziendale.

Giancarlo Guazzini, Direttore Territoriale Lombardia e Triveneto di BPER Banca ha dichiarato: “Questo premio è motivo di grande soddisfazione per la città di Verona e per BPER Banca, che intende proseguire nella promozione di progetti per stimolare gli studenti su tematiche legate all’economia e alla finanza. Un percorso – ha proseguito Guazzini – da compiere nel pieno rispetto della sostenibilità, un tema caro alle nuove generazioni, che avranno la possibilità di essere sostenute nella comprensione della nozione di denaro e della necessità di gestirlo responsabilmente, con l’obiettivo di affrontare il proprio futuro economico in piena consapevolezza”.

Tra le finaliste sostenute da Bper Banca hanno ben figurato anche la classe 4^ aes dell’Istituto Magistrale S. Anguissola di Cremona, con il progetto “A.E.S. Ambiente ecologicamente sostenibile”, e la classe E2 del Liceo Scientifico Pascal Di Pompei (NA) con il progetto “DLT Double Life Tecnology”. Le giurie locali e quella nazionale sono state composte da rappresentanti delle istituzioni, del mondo scolastico, dell’imprenditoria, degli organi di stampa e delle banche tutor.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background