Ciclismo: l’Uci si lancia nel mondo dell’utenza normale, due guide per pedalare bene 

Pubblicato da in data 16 Ottobre 2019

L'Unione ciclistica internazionale incontra il pedalatore comune, due guide per grandi e piccini

Pubblicato il: 17/10/2019 14:57

L’Unione ciclistica internazionale sposa la causa della bicicletta in città e come mezzo di spostamento in generale. In un post sul suo sito, oggi, la Federciclismo internazionale annuncia di aver dato alle stampe due guide “dedicate al supporto e allo sviluppo della ciclabilità a tutti i livelli”, vademecum -il primo dedicato ai più piccini, il secondo per tutti- che possono essere scaricati dal sito.

“Nella cornice della sua Agenda 2022 -si legge, l’Uci si dedica allo sviluppo del ciclismo sotto tutte le sue forme, sostenendo fortemente un mondo più adatto alla bicicletta e sostenendo questa come uno strumento per uno sviluppo sostenibile ed equo. In questo senso lo staff Uci lavorerà a stretto contatto con le città, le regioni, i partner e le federazioni nazionali”.

Isabella Burczak, Advocacy Manager dell’Uci, sottolinea come con la presentazione delle due guide “forniamo le risorse per sostenere lo sviluppo del ciclismo e aggiungono valore alle iniziative e ai progetti dei partner” dell’unione. Focus particolare sull’addestramento dei giovanissimi per un corretto e fruttuoso utilizzo del bicentenario attrezzo chiamato bicicletta.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background