Monsignor Fisichella a Trigoria, ora la Roma gioca da…Dio  

Pubblicato da in data 4 Novembre 2019

Monsignor Fisichella a Trigoria, ora la Roma gioca da...Dio

Il monsignore Rino Fisichella (foto Adnkronos)

Pubblicato il: 05/11/2019 14:00

Un ‘esorcista’ per rilanciare la Roma in campionato. Per battere il demone che affliggeva la squadra giallorossa, falcidiata dagli infortuni in questo avvio di stagione, sono bastati un paio di Padre nostro e tre Ave Maria. Uno per campo di allenamento. Sembrerebbe infatti che due giorni prima di Roma-Milan, giocata il 27 ottobre all’Olimpico, la dirigenza del club giallorosso abbia invitato monsignor Rino Fisichella, il quale avrebbe provveduto alla benedizione del centro sportivo di Trigoria. Da sottolineare la battuta di monsignor Fischella che, durante la benedizione, avrebbe voluto ribadire di essere anche “un esorcista”. Stando all’indiscrezione di Teleradiostereo, la visita del monsignore al centro sportivo sarebbe avvenuta il 25 ottobre.

E da quel giorno, la Roma ha sempre vinto: contro il Milan, poi a Udine e infine in casa contro il Napoli. Il rito purificatore a quanto pare è servito anche per fermare la terribile serie di infortuni tra i giocatori giallorossi. L’intervento spirituale era stato invocato dalle colonne di ‘Leggo’: al centro della disputa la chiesa del centro sportivo, abbandonata da anni e mai sconsacrata. “Trasformata ad hoc in una stanza degli orrori, dove infilare decespugliatori e vecchi fratini”, scrive il quotidiano, secondo il quale Fisichella avrebbe avrebbe colto l’occasione per visitare anche la cappella del Fulvio Bernardini, ripulita da scatoloni e macchine da giardino. La Roma non ha avviato la pratica di sconsacrazione anche perché proprio monsignor Fisichella ha invitato la società a pregare di più.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background