Danza: omaggio a Cunningham con Rambert Event a Romaeuropa  

Pubblicato da in data 10 Novembre 2019

Rambert Event, a Romaeuropa omaggio a Cunningham

In scena al Parco della Musica. il 17 novembre, per Romaeuropa Festival ‘Rambert Event’ omaggio a Merce Cunningham

Pubblicato il: 11/11/2019 20:58

Per i 100 anni della nascita di Merce Cunningham il corpo di ballo della compagnia Rambert ha creato ‘Rambert Event’, spettacolo composto da brani estratti dalle coreografie di Cunningham, arrangiati e rimessi in scena dalla sua ex ballerina Jeannie Steele, con le musiche create ed eseguite live da Philip Selway, dei Radiohead, Quinta e Adem Ilhan e da scene e costumi ispirati alla serie di dipinti realizzati dall’artista tedesco Gerhard Richter. La storica compagnia inglese sarà nella capitale, il 17 novembre, per Romaeuropa Festival all”Auditorium Parco della Musica.

La Rambert è una delle principali compagnie indipendenti di danza contemporanea al mondo. Conosciuta per la sua visione internazionale e per la varietà del suo programma, è anche un’istituzione nazionale britannica capace di vantare un pubblico fedele in tutto il Regno Unito. Sempre innovativa e lungimirante, Rambert ha influenzato profondamente lo sviluppo della danza contemporanea, e ne segna ancora oggi la direzione. È stata, non a caso, la casa dei grandi coreografi moderni del XX e del XXI secolo come Frederick Ashton e Christopher Bruce o Wayne McGregor.

La propensione al rischio che Rambert ha assunto ben prima delle tradizionali compagnie di balletto, ha caratterizzato le prime commissioni e le prime opportunità coreografiche. Oggi questo ensemble di danzatori, tra i più vari al mondo, è impegnato con la messa in scena delle grandi opere della danza contemporanea ma è anche piattaforma per le nuove leve della danza.

Jeannie Steele ha iniziato a mettere in scena il repertorio appreso lavorando con differenti compagnie tra cui la Mcdc, la New York City Ballet, la Pacific Northwest Ballet, La Royal Swedish Ballet e la Rambert. Nel 2000 lo stesso Cunningham l’ha scelta come sua assistente, posizione che la danzatrice e coreografa ha mantenuto fino al 2006.

Nel 2007 ha scelto di accettare un incarico alla London Contemporary Dance School. Contemporaneamente è stata impegnata con lezioni per Richard Alston, Matthew Bourne, Michael Clark, DV8 e Rambert. Nel 2013 Steele è stata curatrice della sezione danza dell’esposizione Dancing Around The Bride/Cage, Cunningham, Johns, Rauschenberg e Duchamp, realizzata dal Barbican.

Conosciuto internazionalmente come il batterista dei Radiohead, Philip Selway ha ricevuto l’incarico di realizzare le musiche per ‘Rambert Event’. Lavorando con il compositore e multistrumentista Adem Ilhan e con Quinta, ha creato una composizione elettro-acustica modulare che esegue rigorosamente dal vivo. Musica elettronica, gran piano, violino, xilofono, si fondono rispecchiando la filosofia del lavoro di Cunningham e riverberano legandosi indissolubilmente alla fluidità e all’aleatorietà dei movimenti.

Nello spettacolo lo sfondo e i costumi si ispirano ai dipinti dell’artista visivo Gerhard Richter tra i più celebri artisti visivi viventi. A loro volta le opere di Richter si ispirano alle composizioni musicali di John Cage, musicista contemporaneo per il quale l’artista nutrì sempre una forte passione e con il quale sentiva riverberare e dialogare la propria opera. Cage fu partner di Cunningham e per lungo tempo suo collaboratore musicale. È per questo che i dipinti di Richter sembrano perfetti per la coreografia presentata da Rambert. È inoltre la prima volta che i lavori di Richter vengono inseriti all’interno di una performance.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background