Venezia, Federica Pellegrini: “La gente spala me… e noi parliamo” 

Pubblicato da in data 13 Novembre 2019

Venezia, Federica Pellegrini: La gente spala me... e noi parliamo

(Foto Fotogramma/Ipa)

Pubblicato il: 14/11/2019 21:32

Difficile scrivere qualcosa su Veneziain questi giorni perché si è scritto tanto si sono date tante colpe, si sono accelerati lavori che dovevano essere già finiti e intanto….intanto la gente, i Veneziani, nelle loro case stanno combattendo contro qualcosa di imbattibile..l’acqua…l’acqua entra, se deve entrare, entra, impetuosa, fredda. La gente spala merda e noi parliamo, parliamo, parliamo!!“. Lo scrive sui suoi social la nuotatrice campionessa olimpionica Federica Pellegrini.

Visualizza questo post su Instagram

È difficile scrivere qualcosa su Venezia in questi giorni perché si è scritto tanto si sono date tante colpe, si sono accelerati lavori che dovevano essere già finiti e intanto….intanto la gente, i Veneziani, nelle loro case stanno combattendo contro qualcosa di imbattibile..l’acqua…l’acqua entra ,se deve entrare,entra,impetuosa,fredda.La gente spala merda e noi parliamo,parliamo, parliamo!! L’acqua, a Venezia, non si fermerà mai, ma questo si è sempre saputo, è sempre stato così. Non come questa volta però! Questa volta l’acqua che è arrivata aveva la mia altezza, è arrivata di notte, quando fa più paura, ed era mossa da un vento glaciale!!…vi dico quello a cui credo io…. il clima sta peggiorando e continuerà a farlo..bisogna prenderne atto e cominciare a prevenire, a proteggere la nostra gente, a proteggere le nostre Città, a proteggere la nostra storia!! Fermare l’acqua è utopia, limitare i danni è il DOVERE di chi è pagato per farlo!! (E quasi 7 miliardi sono tanti)

Un post condiviso da Federica Pellegrini (@kikkafede88) in data: 14 Nov 2019 alle ore 10:35 PST

“L’acqua, a Venezia, non si fermerà mai, ma questo si è sempre saputo, è sempre stato così. Non come questa volta però! Questa volta l’acqua che è arrivata aveva la mia altezza, è arrivata di notte, quando fa più paura, ed era mossa da un vento glaciale!!…vi dico quello a cui credo io…. il clima sta peggiorando e continuerà a farlo..bisogna prenderne atto e cominciare a prevenire, a proteggere la nostra gente, a proteggere le nostre Città, a proteggere la nostra storia!! Fermare l’acqua è utopia, limitare i danni è il DOVERE di chi è pagato per farlo!! (E quasi 7 miliardi sono tanti)”, conclude Pellegrini.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background