Cucchi, Unione sind. carabinieri: “Sentenza già scritta mediaticamente” 

Pubblicato da in data 14 Novembre 2019

Cucchi, Unione sind. carabinieri: Sentenza già scritta mediaticamente

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/11/2019 15:09

“Le sentenze vanno sempre onorate, ma questa volta riteniamo di dover dissentire. Una sentenza a nostro parere già scritta mediaticamente. Servivano dei colpevoli e dopo la Polizia Penitenziaria e i medici arriva il turno dei carabinieri”. Così, in una nota, il sindacato Usic si esprime sulla condanna a 12 anni per due carabinieri per l’omicidio di Stefano Cucchi. “Sembra di rivivere il caso Magherini di Firenze – aggiunge – dove i carabinieri furono condannati in primo grado e successivamente assolti in via definitiva. Solo in Italia accade che una condanna di primo grado si valuti già come una decisione definitiva”.

“L’Unione Sindacale Italiana Carabinieri crede e confida nella giustizia – si legge – e ritenendo che Stefano Cucchi sia morto e non sia stato ucciso da nessuno, è certa che alla fine la verità sorriderà ai colleghi condannati per il momento in primo grado”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background