Villani (Sip), ‘Carenze nello smaltimento dei rifiuti danneggiano i bimbi’  

Pubblicato da in data 18 Novembre 2019

Villani (Sip), 'Carenze nello smaltimento dei rifiuti danneggiano i bimbi'

Roma, 26 giugno 2019. Immondizia e degrado a Roma, cassoni della spazzatura strabordanti e cumuli di rifiuti (foto Adnkronos/Cristiano Camera)

Pubblicato il: 19/11/2019 11:41

Mentre le difficoltà della Capitale nella gestione dei rifiuti continuano a riempire le pagine dei giornali, si rinnovano gli allarmi sui possibili rischi per la salute. Ma se, al momento, i pediatri della Sip (Società italiana di pediatria) non hanno rilevato un aumento di patologie direttamente legate alla spazzatura accumulata in strada, “le carenze nello smaltimento dei rifiuti sono uno dei numerosi problemi che affliggono la nostra società e danneggiano i bambini”, afferma all’Adnkronos Salute il presidente della Sip Alberto Villani, responsabile dell’Unità operativa complessa di pediatria generale e malattie infettive dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Proprio l’ospedale del Gianicolo è un punto di osservazione particolare, per intercettare problemi e patologie diffuse fra i piccoli romani. Nel caso dei rifiuti, l’esperto punta il dito “sull’incapacità di programmare, ciò che negli evoluti ed ecologisti Paesi scandinavi e in Germania ha fatto dello smaltimento dei rifiuti una fiorente fonte di reddito per i cittadini e una garanzia per l’ambiente. Non si trovano concrete risposte a causa delle debolezze istituzionali e dello scarso coraggio decisionale”.

Ma il problema legato all’ambiente è più ampio. “Mancano aree verdi destinate ai bambini – aggiunge il pediatra – Non c’è possibilità che un bambino possa praticare una attività sportiva o ludica gratuitamente in strutture a questo preposte, le scuole (gli asili in particolare) sono spesso in strutture inadeguate”.

Insomma, per Villani “c’è una colpevole e disarmante disattenzione ai bambini da parte di molti politici e di molti amministratori. Tra le conseguenze questo disinteresse c’è la denatalità”, sottolinea il pediatra. “Oggi, giornata dedicata all’Infanzia nel mondo, l’augurio è che qualcosa cambi in meglio. Città senza bambini” sono “città senza futuro”, avverte infine lo specialista.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Leggi altri articoli

Traccia corrente

Titolo

Artista

Background