Manovra, Conte: “Con Ue non avremo nessun problema” 

Pubblicato da in data 19 Novembre 2019

Manovra, Conte: Con Ue non avremo nessun problema

Pubblicato il: 20/11/2019 14:15

Noi siamo assolutamente fiduciosi“. E’ quanto assicura il premier Giuseppe Conte circa l’atteggiamento della Ue sulla manovra, a margine del suo intervento all’assemblea nazionale dell’Anci in corso alla Fiera di Arezzo. “Abbiamo messo in piedi e proposto una manovra che adesso è in sede di approvazione da parte del Parlamento: una manovra che – sottolinea il capo del governo – pur in un quadro molto complesso e in una congiuntura molto difficile, riesce a dare più soldi ai cittadini, alle famiglie, alle imprese, ai lavoratori. Il tutto, tenendo in ordine i conti”.

Per Conte, si tratta di “una manovra ragionevolmente espansiva, solida, che non avrà problemi con Bruxelles”, assicura il presidente del Consiglio.

Manovra, l’Ue avverte l’Italia

Poche ore prima, Conte aveva sottolineato “gli sforzi per far quadrare i conti“. “Il contrasto al dissesto idrogeologico è sempre stato una priorità della mia azione di governo. Alla prossima riunione della cabina di regia ‘Strategia Italia’ faremo il punto sul piano ‘Proteggi Italia’ per rafforzarlo ulteriormente”, ha aggiunto il premier. “Si tratta di miliardi di euro su base pluriennale – ha ricordato il presidente del Consiglio – destinati non solo all’emergenza, ma alla prevenzione, tanto più urgente considerando l’estrema fragilità del nostro territorio”.

“Cari Sindaci, leggo nei vostri occhi l’orgoglio di rappresentare la vostra comunità, di rappresentare la bellezza del nostro Paese. Lasciatemi rivolgere, a tal proposito, un pensiero a Venezia, a Matera e ai tanti altri Comuni, da Nord a Sud, senza distinzione di grandezza, di importanza, di latitudine e longitudine, colpiti dagli eventi meteorologici avversi di questi giorni. Al riguardo, come ho già anticipato, assicuro che il governo valuterà tempestivamente e con la massima attenzione le richieste di deliberazione dello stato di emergenza delle aree e delle Regioni interessate”, ha assicurato Conte. “Nel Cdm di giovedì – ha aggiunto- saranno valutate tutte le richieste pervenute, non vi lasceremo soli”.

“Non possiamo rassegnarci a un’Italia a più velocità, è inaccettabile. Dobbiamo quindi ridurre gli squilibri e le diseguaglianze”, ha affermato ancora, rimarcando la necessità di intervenire “sui nostri borghi, anche per far conoscere al mondo il Paese più bello”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background