Omicidio Roma, Del Grosso intercettato: “Glieli levo tutti e 70” 

Omicidio Roma, Del Grosso intercettato: Glieli levo tutti e 70

(Fotogramma)

Pubblicato il: 29/11/2019 13:46

“Sentime, a parte i scherzi, sto con un amico mio che conosci, bello fulminato! Ma se invece io vengo a prendeme quella cosa che mi hai detto ieri e glieli levo tutti e settanta? Vengo da te… te faccio un bel re…”. Così in una intercettazione Valerio Del Grosso in carcere con Paolo Pirino per l’omicidio di Luca Sacchi parlando con Marcello De Propris, che ha fornito l’arma. Il riferimento è per gli inquirenti ai soldi visti nella zaino di Anastasiya. “Non puoi capire Marcè quanti sono…mi sta a partì la brocca di brutto“, dice ancora.

Ho fatto una cazzata, ti devo parlare. Ieri sera verso le 23 ho sparato a una persona dalle parti di via Latina”. Così Del Grosso parla quindi il giorno dopo il delitto con il suo datore di lavoro: “Stavamo facendo uno scambio di marijuana di quindici chili in cambio di settantamila euro, poi qualcosa è andato storto ed è iniziata la colluttazione prima con la ragazza presente e poi con gli altri, poi ho notato uno dei presenti mettere la mano nei pantaloni come per estrarre un’arma quindi, visto che anche io avevo con me una pistola, l’ho estratta e ho sparato nella sua direzione. Ti giuro che non volevo colpirlo. Poi ho preso da terra lo zaino contenente il denaro e insieme a Paolo siamo scappati. Scappo in Brasile, tanto abbiamo settantamila euro“.