M5S, corsa alla segreteria a colpi di ‘santini social’ 

Pubblicato da in data 2 Dicembre 2019

M5S, corsa alla segreteria a colpi di 'santini social'

Pubblicato il: 03/12/2019 19:04

di Antonio Atte

E’ sfida a colpi di ‘santini digitali‘ tra i parlamentari grillini in corsa per un posto nel team del futuro che dovrà affiancare il capo politico Luigi Di Maio. Dodici figure che dovranno guidare altrettanti settori tematici per fare da collante tra la base e i vertici del Movimento. E sul web, tra Facebook e Instagram, è già entrata nel vivo la gara dei like per promuovere la propria candidatura tra gli attivisti iscritti a Rousseau. Ogni aspirante ‘facilitatore’ (questo il nome dato ai componenti della futura segreteria politica) ha presentato a sua volta una squadra tematica composta sia da eletti che da esperti.

E non è raro imbattersi in vecchie conoscenze del Movimento 5 Stelle o ex membri del governo alla ricerca di un nuovo ‘posto al sole’, sfogliando l’album delle ‘figurine’ social condivise in questi giorni. Ma non c’è solo internet. Anche la Tv, per alcuni dei candidati, può rappresentare un ottimo palcoscenico, tanto da scatenare le proteste – più o meno silenziose – dei competitor che chiedono ai vertici un equo trattamento ‘mediatico’ in questa fase di campagna elettorale.

“La bestia buona”, scritta gialla su un cielo stellato come sfondo, è il nome del team creato dalla deputata Valentina Corneli per il settore Giustizia e Affari Costituzionali. “Se la nostra è una risposta alla ‘bestia’ di Salvini? E’ chiaro che un richiamo c’è – dice Cornelli all’Adnkronos -. Rispetto a una comunicazione fortemente aggressiva, basata sulla paura e sulla rabbia, è necessario essere altrettanto forti, però nel senso opposto, richiamando i valori della legalità e della comunità”. Il senatore Andrea Cioffi, già sottosegretario allo Sviluppo economico del primo governo Conte, è l’ideatore dell’omonima squadra (il ‘team Cioffi’) per l’area Infrastrutture e Trasporti, dove figura, tra gli altri, il consigliere di Roma Capitale Enrico Stefano.

Anche l’ex Iena Dino Giarrusso, eurodeputato, ha pescato in Campidoglio: nel suo team ‘Istruzione, ricerca e cultura’ c’è infatti l’assessore allo Sport del Comune di Roma Daniele Frongia, oltre allo storico dell’arte Tomaso Montanari e alla ex deputata Silvia Chimienti. Il sociologo Domenico De Masi, invece, è uno degli esperti selezionati dal candidato facilitatore Alessandro Melicchio, deputato della Commissione Cultura, per la sua compagine.

Punta sullo slogan ‘Mettiamoci al lavoro’ la deputata Maria Pallini, mentre l’imprenditore irpino Michele Gubitosa (candidato ‘facilitatore Imprese’, stesso settore scelto dal collega deputato Giovanni Currò) ha voluto con sé come compagni di viaggio, tra gli altri, l’ex ministro dei Beni Culturali Alberto Bonisoli, Jacopo Berti (già candidato presidente in Regione Veneto) e Antonio Mattia (imprenditore ed ex candidato presidente della Regione Basilicata per il Movimento).

In lizza per l’area Innovazione c’è il giovane Luca Carabetta, mentre Vittoria Baldino corre per il settore Giustizia: uno degli esperti scelti dalla deputata M5S è il sociologo Massimo Di Felice, ospite l’anno scorso della kermesse ‘Italia 5 Stelle’ in un panel con Davide Casaleggio. C’è una ‘ex’ anche nella squadra della senatrice Bianca Laura Granato, aspirante facilitatrice per l’area Cultura, che ha deciso di ‘ripescare’ per l’occasione Enza Blundo, parlamentare nella scorsa legislatura.

Corre per il team ‘Lavoro e famiglia’ il deputato Claudio Cominardi, già sottosegretario al Lavoro nel governo gialloverde. E se la fedelissima di Di Maio in Campania, la consigliera regionale Valeria Ciarambino, aspira a un posto come facilitatrice ‘Sanità’ (nel suo team anche Andrea Greco, ex candidato alla presidenza del Molise), la deputata Iolanda Di Stasio è in corsa per il settore Esteri (con lei Erika Alessandrini, portavoce al Comune di Pescara, molto vicina a Enrica Sabatini, membro del board di Rousseau).

Come si legge sul Blog delle Stelle, “nella giornata del 1 dicembre si è conclusa la fase di presentazione dei progetti e delle squadre per il team del futuro e da oggi parte il percorso per individuare i facilitatori nazionali che dovranno supportare il Movimento 5 Stelle in 6 aree organizzative”, ovvero: Formazione e personale; Comunicazione; Attivismo locale; Campagne elettorali; Supporto Enti locali amministrati dal M5S; Coordinamento e affari interni.

“Questi ruoli – viene spiegato – saranno affidati a persone di alta professionalità alle quali il capo politico affiderà le deleghe per poi procedere al voto degli iscritti”. E’ possibile candidarsi per questi 6 ruoli “entro e non oltre le ore 12 di lunedì 9 dicembre”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background