Roma: al Parco della Musica, omaggio a ‘Ildegarda Di Bingen’ 

Pubblicato da in data 6 Dicembre 2019

Colasanti- Odifreddi al Parco della Musica per 'Ildegarda Di Bingen'

Il maestro d’orchestra e compositrice Silvia Colasanti parlerà domani al Parco della Musica di ‘Ildegarda Di Bingen’ con Piergiorgio Odifreddi

Pubblicato il: 07/12/2019 21:01

L’8 dicembre primo appuntamento (ore 11) all’Auditorium Parco della Musica, nell’ambito dei ‘Dialoghi matematici’, con Silvia Colasanti, musicista, compositrice e maestro d’orchestra, e Piergiorgio Odifreddi, matematico accanto al Coro Musica Reservata, con un omaggio a Ildegarda Di Bingen, ‘Quando la matematica si faceva in musica’.

Dottore della Chiesa per volontà del Papa emerito Benedetto XVI, la vita di Ildegarda di Bingen incrocia visioni mistiche, composizioni musicali, poesia e la costruzione di una lingua perfetta, l’interesse per la scienza e la matematica, per l’uso dell’analogia e del simbolo per comunicare ciò che non è esprimibile con la parola.

Senza dimenticare quanto nel XII secolo potesse essere poco usuale, per una donna, affermare la propria esistenza e lasciare un segno nella storia della cultura.

In programma sette incontri, sempre la domenica mattina, all’Auditorium Parco della Musica di Roma per parlare di matematica e di quale ruolo le donne abbiano avuto in questa materia che molto spesso sembra sia popolata di soli uomini. Con ‘Matematica: genere femminile, numero singolare’, l’occasione che la Società editrice il Mulino, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma, di ripercorre le storie individuali di alcune donne, importanti figure della ricerca, pioniere nella loro disciplina.

L’obiettivo è quello di superare le semplificazioni utili alle discussioni salottiere, offrendo al pubblico insieme a quelle più note, anche una serie di storie meno conosciute, perché storicamente rare e magari più facilmente dimenticabili. Una matematica al femminile, per ricordare che, a parità di opportunità, le differenze di genere non giustificano pregiudizi. Semmai ci aiutano a interrogare l’organizzazione della società. Tutti gli incontri sono introdotti e moderati da Pino Donghi.

Il prossimo appuntamento il 19 gennaio, sempre alle ore 11. In cartellone ‘Sophie Germain e Sonja Kovalevskaja, storie avventurose di equazioni, teoremi, di vocazioni letterarie e di donne che devono fingersi uomo’ con Silvia Benvenuti e Umberto Bottazzini

Nel ripercorrere le vite e le storie di Sophie Germain e Sonja Kovalevskaja ci si può chiedere perché mai l’invenzione artistica perseveri nel tentativo di creare personaggi immaginari. E’ il caso di Auguste Antoine Le Blanc, pseudonimo della giovanissima Sophie Germain, la matematica teorica dei numeri e delle superfici elastiche, la donna che dovette fingersi uomo perché Lagrange, prima, e Carl Gauss, dopo, potessero prenderla in considerazione.

E che dire della matematica e scrittrice Sonja Kovalevskaja? Primo ‘dottore in matematica’ di sesso femminile, infatuata in gioventù di Dostoevskij, uditrice delle lezioni di Hermann von Helmholtz, habitué del salotto di George Eliot, che conobbe Charles Darwin e fu ospitata da Karl Marx.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background