Impeachment Trump, ecco le accuse  

Pubblicato da in data 9 Dicembre 2019

Impeachment Trump, ecco le accuse

Donald Trump (AFP)

Pubblicato il: 10/12/2019 15:27

Donald Trump è accusato di “abuso di potere” e “ostruzione del Congresso”. Sono questi i due articoli d’accusa per l’impeachment annunciati in conferenza stampa dai democratici. Il presidente americano è accusato di abuso di potere per aver anteposto le sue preoccupazioni politiche agli interessi nazionali e di ostruzione del Congresso per aver cercato d’intralciare le indagini.

Ad annunciare i due articoli dell’impeachment è stato il deputato democratico Jerry Nadler, presidente della commissione Giustizia della Camera. “Dobbiamo essere chiari: nessuno, nemmeno il presidente, è al di sopra della legge” ha dichiarato in conferenza stampa. Nadler ha parlato davanti ad una bandiera americana, accanto alla presidente della Camera Nancy Pelosi.

“Per un presidente è un reato passibile di impeachment esercitare i suoi poteri per ottenere impropri benefici personali, ignorando o ferendo gli interessi nazionali. Ed è esattamente quello che ha fatto il presidente Trump, sollecitando l’Ucraina ad interferire nelle nostre elezioni presidenziali del 2020” ha affermato Nadler, riferendosi alle pressioni su Kiev perché fossero aperte indagini sul figlio del possibile candidato democratico Joe Biden. Quanto al secondo articolo d’accusa, l’ostruzione del Congresso, Nadler ha accusato Trump di “sprezzo senza precedenti, categorico e indiscriminato dell’inchiesta sull’impeachment”, di essersi comportato come un presidente che ritiene di essere al di sopra della legge”.

“Le prove della cattiva condotta del presidente sono schiaccianti e incontestabili” ha poi dichiarato Adam Schiff, presidente della commissione intelligence che ha guidato l’inchiesta. Schiff ha anche difeso la scelta di procedere ora all’impeachment. “L’argomentazione ‘perché non avete aspettato?’ – ha detto – significa in realtà ‘perché non gli avete permesso di barare in un’altra elezione?'”.

“Le azioni del presidente non hanno lasciato alternative al Congresso” ha dichiarato, aggiungendo che “non fare nulla ci avrebbe reso complici dell’abuso del presidente verso i suoi alti uffici, la fiducia del pubblico e la nostra sicurezza nazionale”. I due articoli, l’equivalente di una incriminazione formale, verranno sottoposti giovedì al voto della Commissione Giustizia, cui seguirà la settimana prossima il voto dell’intera Camera dei rappresentanti.

TRUMP – “CACCIA ALLE STREGHE!”: Trump attacca i democratici su Twitter. Nadler “dice che ho fatto pressione sull’Ucraina perché interferisca nelle nostre Elezioni 2020. Ridicolo, lui sa che non è vero” ha affermato il presidente Usa.

“Sia il presidente dell’Ucraina che il ministro degli Esteri hanno detto, molte volte, che NON C’E’STATA PRESSIONE. Nadler e i Democratici lo sanno ma rifiutano di ammetterlo!” ha aggiunto Trump. Il presidente se l’è presa anche con “Schifty Schiff (l’equivoco Schiff), ovvero il presidente della commissione intelligence Adam Schiff, da lui definito “un politico totalmente corrotto”.

PELOSI – Trump “è una continua minaccia alla nostra democrazia e alla sicurezza nazionale” ha scritto su Twitter – prima della conferenza stampa con l’annuncio delle accuse – Nancy Pelosi, spiegando che “il presidente ha usato il potere del suo ufficio contro un Paese straniero per corrompere le nostre prossime elezioni”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background