Biraghi e i parastinchi ‘vae victis’, bufera social 

Biraghi e i parastinchi 'vae victis', bufera social

(Foto AFP)

Pubblicato il: 11/12/2019 14:40

Cristiano Biraghi finisce nella bufera per i parastinchi personalizzati usati durante il match di ieri sera contro il Barcellona che ha sancito l’eliminazione dell’Inter dalla Champions League. Il difensore nerazzurro è finito in un’inquadratura tv mentre si sistemava i parastinchi, sui quali compaiono la scritta in latino ‘Vae Victis’ (‘Guai ai vinti’) a caratteri maiuscoli e un elmo da legionario sopra allo scudo tricolore. Qualcuno ci ha letto un richiamo all’ideologia fascista e sui social è montata subito la polemica.

Buongiornissimo amici interisti del twitter! Suvvia, non siate tristi per l’eliminazione: siate felici per i parastinchi meravigliosi indossati da #Biraghi.#11dicembre#InterBarca via @thenightfly85pic.twitter.com/MLNeXBNQRK

— Alvise Andolina (@AlviseAndolina) December 11, 2019

In tanti si sono scagliati contro il giocatore dell’Inter. “Pessimi, indegni i parastinchi fascisti di Biraghi, ben inquadrati dalla telecamera involontariamente”, “Calcio balilla”, sono alcuni dei commenti circolati su twitter. Il giocatore finora non si è espresso. Intanto, non manca chi chiede al suo club di intervenire con dei provvedimenti.