Ex Ilva, “cassa integrazione per 3.500 lavoratori” 

Pubblicato da in data 10 Dicembre 2019

Ex Ilva, cassa integrazione per 3.500 lavoratori

(IPA/Fotogramma)

Pubblicato il: 11/12/2019 16:32

“Dopo la sentenza del giudice di Taranto per la chiusure di Afo 2, ArcelorMittal richiederà l’avvio di una procedura di cassa integrazione straordinaria per 3.500 lavoratori. Chiuderà l’Altoforno 2, tutta l’acciaieria numero 1, metà dell’acciaieria numero 2 e altri impianti minori”. Lo dice all’Adnkronos il leader Uilm, Rocco Palombella.

La cassa integrazione straordinaria che ArcelorMittal si appresta ad avviare “partirà dal 13 dicembre prossimo” e richiederà 3-4 settimane per essere completata, dice ancora Palombella, spiegando di aver ricevuto l’informativa circa la decisione presa da Mittal durante un colloquio telefonico che l’Ad di AmInvest.co, Lucia Morselli, ha avuto anche con gli altri sindacati dei metalmeccanici.

Ex Ilva, Catalfo: “Bonus per aziende che assumono lavoratori in Cig”


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background