In Italia 1.200 nuovi casi leucemia linfatica cronica l’anno  

Pubblicato da in data 11 Dicembre 2019

In Italia 1.200 nuovi casi leucemia linfatica cronica l'anno

Pubblicato il: 12/12/2019 15:14

La leucemia linfatica cronica (Llc) è una forma di leucemia relativamente diffusa nelle persone ‘over 60’, con circa 1.200 nuove diagnosi all’anno in Italia, soprattutto nei maschi. Circa il 10% delle persone che hanno una Llc ha una predisposizione familiare e, nei paesi occidentali, rappresenta il 25-30% di tutte le leucemie dell’adulto. Il punto è stato fatto oggi dall’Associazione Italiana contro leucemie, linfomi e mieloma (Ail), promotrice del primo ‘Patient Journey’ con il contributo non condizionante di Abbvie.

La Llc è una malattia causata da un’eccessiva produzione di un tipo di globuli bianchi (linfociti B) ed è definita ‘cronica’ in quanto si manifesta e progredisce con una certa lentezza, di solito misurabile in mesi o anni. Nella Llc i linfociti, che normalmente hanno la funzione di debellare le infezioni e difendere l’organismo, non sono più in grado di adempiere al loro compito: il loro numero eccessivo, non solo nel sangue e nel midollo osseo, ma anche a livello di linfonodi e milza, può determinare un ingrossamento di tali organi.

La malattia si caratterizza per la frequente assenza di sintomi, questo fa sì che venga diagnosticata casualmente a seguito dei normali esami del sangue, che rivelano un elevato numero di globuli bianchi. L’assenza di sintomi e una diagnosi di Llc stabile e localizzata non prevedono alcun trattamento farmacologico: i pazienti vengono monitorati periodicamente per valutare una eventuale progressione che, non in tutti i pazienti, avviene. La Llc rimane ancora oggi una forma di leucemia curabile, ma non guaribile. Questo spiega perché, dopo la risposta a una prima cura, la malattia tenda poi a ripresentarsi a distanza di tempo e si rendano necessarie ulteriori terapie.

I continui ed enormi progressi sulla biologia di questa leucemia, hanno portato alla realizzazione di nuovi farmaci più efficaci e tollerabili e le cure ad oggi disponibili, sono in grado di ridurre la malattia fino a non renderla più percepibile per molti anni, con un significativo miglioramento della qualità di vita dei pazienti.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background