Turismo: Ricerca Cdp, asset straordinario ma recuperare competitività 

Pubblicato da in data 11 Dicembre 2019

Ricerca Cdp, turismo asset straordinario ma recuperare competitività

La presentazione della ricerca (Foto Adnkronos/Labitalia)

Pubblicato il: 12/12/2019 15:06

“Il turismo rappresenta un asset straordinario per l’Italia, il 13,2% del Pil con il 15% degli occupati. Siamo i primi in Europa per numero di alberghi (33 mila) e numero di stanze (1 milione). Al primo posto per siti Unesco, assieme alla Cina con 55 siti. Bisogna però recuperare competitività”. Lo ha affermato Gianfranco Di Vaio, responsabile Ricerca e Studi di Cassa Depositi e Prestiti, che ha presentato la ricerca congiunta Cdp-Th Resorts ‘Innovazione e hospitality: quali pene per la competitività del turismo in Italia?’, in occasione del lancio, da parte di Cdp, della ‘Scuola italiana di ospitalità‘.

“L’Italia è infatti all’ottavo posto -ha spiegato Di Vaio- per indicatori di competitività turistica e al 41esimo posto per quanto riguarda l’It. La dimensione media degli alberghi è relativamente bassa, 33 stanze per albergo, ci sono poche catene (solo il 5% degli alberghi) e poche camere nel segmento luxury (solo 3%)”.

Secondo Di Vaio, “per colmare questo gap serve agire su tre fronti: l’innovazione tecnologica, di business e l’innovazione in ambito di sostenibilità”. “Gli operatori dovranno adattarsi a questo cambiamento con una scala di innovazione: devono scegliere a che livello di innovazione posizionarsi in base alle loro risorse economiche, i loro obiettivi e i mercati di riferimento”, ha concluso.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background