Brescia tris, Lecce travolto 

Pubblicato da in data 13 Dicembre 2019

Brescia tris, Lecce travolto

Eugenio Corini (Fotogramma)

Pubblicato il: 14/12/2019 17:05

Seconda vittoria di fila per il Brescia che supera il Lecce per 3-0 rilanciandosi in classifica e uscendo momentaneamente dalla zona retrocessione in attesa del derby di Genova di stasera. Tra le mura amiche del ‘Rigamonti le ‘rondinelle’ domano i salentini, al termine di un match spezzettato e particolarmente teso con oltre dieci ammoniti, grazie alle reti di Chancellor, Torregrossa e Spalek, tutti e tre al primo centro in Serie A. In classifica ora la squadra di Corini è 17esima con 13 punti, 2 in meno dei giallorossi 14esimi insieme a Sassuolo e Udinese.

I padroni di casa partono subito con il piede sull’acceleratore e al 7′ sfiorano il vantaggio: bella palla filtrante di Torregrossa per Romulo, che si inserisce con i tempi giusti e conclude di prima in diagonale, trovando però sulla sua strada Gabriel, che gli chiude lo specchio. Alla mezz’ora la replica degli ospiti con un gran tiro improvviso di Calderoni, Alfonso sorpreso ribatte alzando in area la sfera, rovesciata acrobatica di Lapadula che termina fuori.

Due minuti dopo il Brescia sblocca il match con il venezuelano Chancellor che va a segno di coscia su una sponda di testa di Spalek. Al 44′ il raddoppio grazie a una clamorosa ‘papera’ di Gabriel. Tonali calcia una punizione trasversale in area, il portiere dei salentini esce a vuoto, Sabelli è bravissimo a crederci e a mettere un pallone al centro dalla linea di fondo, sul quale Torregrossa può appoggiare in reta a porta vuota.

In avvio di ripresa Brescia vicino al tris prima con un tiro di Balotelli e poi sul tentativo di tap-in di Sabelli ma in entrambi i casi Gabriel dice di no. Al 16′ i padroni di casa calano il tris e chiudono virtualmente il match. Balotelli lancia Torregrossa che spinge via Rispoli e difende palla, serve Bisoli in area, l’ala è altruista e serve Spalek centralmente che appoggia in porta il terzo gol.

I ragazzi di Liverani provano a reagire ma trovano sulla loro strada un Alfonso in stato di grazia. Il portiere del Brescia salva prima con i piedi su una tiro di La Mantia al 25′ e un paio di minuti più tardi blocca a terra una conclusione ravvicinata di Babacar.

I giallorossi continuano ad attaccare per cercare almeno il gol della bandiera ma con il passare dei minuti cala la loro spinta offensiva e anzi sono i padroni di casa a sfiorare il poker due volte con Romulo: sulla prima, al 40′, Gabriel è bravo chiudergli lo specchio, sulla seconda, nel recupero, il brasiliano manda di poco fuori un tiro in diagonale.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background