Brexit come Auschwitz, Raggi si dissocia da vignetta Marione 

Pubblicato da in data 14 Dicembre 2019

Brexit come Auschwitz, Raggi si dissocia da vignetta Marione

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/12/2019 16:12

“Quella vignetta non ha nulla a che vedere con l’amministrazione ma ci tengo a dire che non rappresenta il mio pensiero e contrasta con la mia sensibilità su temi che mi hanno sempre vista impegnata in prima persona. Bisogna fare molta attenzione quando si toccano tematiche come i campi di sterminio e le persecuzioni naziste”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in merito alle polemiche per la vignetta pubblicata dal disegnatore Mario Improta, detto Marione, sulla Brexit.

“L’Unione europea come Auschwitz. L’Inghilterra come un bambino in fuga da un campo di sterminio. Ecco il miserabile vignettista della Sindaca Raggi che si cimenta in una vergognosa e offensiva rappresentazione della Brexit! Per farsi un po di pubblicità di bassa lega usa l’orrore dell’Olocausto. Offende milioni di vittime della follia nazi- fascista”, aveva affermato il gruppo capitolino del Pd prima delle dichiarazioni della sindaca.

Improta, sulla propria pagina Facebook, è tornato sull’argomento con diversi post. “Ho modificato la vignetta. ‪Non era corretto identificare l’Unione Europea con un campo di concentramento”, ha scritto in un nuovo messaggio, abbinato ad un’illustrazione che raffigura l’Ue come un water.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background