Migranti, Guterres: apprezzo politica italiana salvataggi mare 

Pubblicato da in data 17 Dicembre 2019

Pubblicato il: 18/12/2019 21:17

“Sono colpito molto positivamente dalla decisione di mantenere il salvataggio in mare, che nessuno verrà condannato per aver salvato vite umane, apprezzo la politica del governo italiano in questo campo”. E’ il riconoscimento arrivato dal segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres, dopo un incontro a Villa Madama con il premier Giuseppe Conte.

Dopo aver espresso “apprezzamento per l’impegno del governo italiano nell’accoglienza dei migranti”, Guterres ha ribadito che si tratta di “una questione europea, che va affrontata con la solidarietà europea: Paesi come l’Italia e la Grecia devono ricevere il massimo sostegno dall’Ue, per contribuire a creare una realtà più solida di quella di oggi, non è accettabile vedere le persone morire nel Mediterraneo”.

Per quanto riguarda, invece, la Libia il segretario generale delle Nazioni Unite si è detto “molto frustrato per le violazioni dell’embargo” dell’Onu sulle armi nel Paese da parte di molti Paesi che “lo dicono pubblicamente e questo non è assolutamente accettabile”. Per la stabilità dell’area, sottolinea, è “essenziale arrivare al cessate il fuoco, siamo certi che sia fondamentale che dopo il cessare il fuoco la Libia porti avanti il dibattito politico per una soluzione politica per il bene del Paese“. “La Libia oggi è una sorta di cancro che emana instabilità e conflitti in tante regioni dell’Africa, soprattutto nel Sahel – ha sottolineato il numero uno del Palazzo di Vetro – Sappiamo che c’è una rete di terroristi che si allarga dal Sahel al Ciad al Mali. E’ evidente che non possiamo vincere la battaglia contro il terrorismo nel Sahel senza la pace in Libia, che è must assoluto per la stabilità di buona parte dell’Africa”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background