Supercoppa, lo sfottò conquista i social 

Pubblicato da in data 22 Dicembre 2019

Supercoppa, lo sfottò conquista i social

(da Twitter)

Pubblicato il: 23/12/2019 15:32

Cristiano Ronaldo con la Coppa Rica. E poi la foto di Florenzi che riceve un bonsai. E molto altro. A poche ore dalla vittoria della Supercoppa italiana da parte della Lazio, che ha battuto per 3-1 la Juventus, lo sfottò continua a correre sui social: da una parte la gioia con la squadra di Inzaghi festeggiata al suo arrivo a Fiumicino (VIDEO), dall’altra l’ironia tra tifosi.

Oltre alla foto del capitano giallorosso che riceve la pianta (immagine scattata dopo la sfida contro il Real Madrid in estate, con la squadra di Fonseca che ha superato ai rigori gli uomini di Zidane, ricevendo in premio il bonsai), sono moltissimi i commenti che tirano in ballo i giallorossi.

“Pare che durante la premiazione, 3 imbucati siano riusciti ad intrufolarsi e a farsi scattare la foto. Raggiunti dai giornalisti si sono giustificati dicendo che era l’unico modo per festeggiare qualcosa” si legge in un tweet accompagnato dall’immagine di tutta la Lazio – staff e giocatori – attorno alla Supercoppa con, da una parte, sulla destra, un fotomontaggio con Totti, De Rossi e Nainggolan. E ancora non mancano le immagini dello striscione ‘oh nooo’ con il quale i tifosi biancocelesti – battuti 2-0 dall’Inter – hanno gioito per uno scudetto sfuggito alla Roma nella sfida a distanza con i nerazzurri.

Poi un altro ‘cinguettio’: “La Lazio ha fatto il regalo di Natale a tutti gli sportivi italiani”. E se c’è la festa biancazzurra, c’è anche la delusione bianconera tra chi dice – laconicamente – ‘Save CR7’ (e ad accompagnare il tweet uno scatto che ritrae Ronaldo con le braccia dietro la schiena mentre i biancocelesti festeggiano) e chi pubblica una foto con alcune lattine di Coca Cola (riferimento alla Supercoppa, quest’anno ‘Coca-Cola Supercup’) scrivendo: “L’ennesimo trofeo vinto da CR7 con i bianconeri”. E poi, tutta l’amarezza riassunta da un tifoso juventino che ha twittato: “Non mi diverto più. Era meglio quando si giocava male e vincevamo”.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background