Capodanno, questura Roma: “Allerta terrorismo elevata” 

Pubblicato da in data 30 Dicembre 2019

Capodanno, questura Roma: Allerta terrorismo elevata

(Fotogramma /Ipa)

Pubblicato il: 31/12/2019 12:23

“Sarà importante sottoporsi ai controlli, anzi facilitarli a garanzia di un sereno capodanno per tutti”. Lo ha detto Alfredo Matteucci, capo di Gabinetto della Questura di Roma, nel corso di un incontro con i giornalisti spiegando il dispositivo per la sicurezza del Capodanno di quest’anno. “Saranno circa 500 gli uomini in campo per le fasi serali, dalle 19 di oggi in poi – ha spiegato Matteucci -. L’allerta terrorismo è a livello 2, ovvero elevata. Non ci sono minacce specifiche, ma dopo gli attentati in Europa degli ultimi anni non abbiamo mai abbassato il livello di guardia“. Il piano di prevenzione, ha aggiunto, prevede uomini della Guardia di Finanza, carabinieri, polizia di stato e agenti della polizia locale di Roma Capitale. Sotto particolare osservazione l’Angelus del Papa domani mattina a San Pietro e i mercatini natalizi nell’area del Lungotevere”. Per la notte di capodanno saranno collegate con la sala operativa della questura di Roma ben 150 telecamere.

Cinquecento uomini in campo, tiratori scelti e gruppi speciali antiterrorismo. Il piano, sul quale la questura sta lavorando alle da 15 giorni, si innesta sul piano prevenzione già disposto per le festività natalizie. Nelle aree degli obiettivi sensibili saranno operativi oltre agli artificieri, i reparti speciali Nocs, Api, e Sas, come previsto in base all’allerta 2 per il terrorismo. Nella zona di San Pietro sono previste tre aree di prefiltraggio: Porta Angelica, palazzo dei Propilei e Santi Uffizi e i rapiscan a ridosso della piazza. Cinque aree di prefiltraggio saranno invece presenti al Circo Massimo per il concertone.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background