Morgan: “Bugo l’ho inventato io”. E canta il testo ‘incriminato’ 

Pubblicato da in data 9 Febbraio 2020

Morgan: Bugo l'ho inventato io. E canta il testo 'incriminato'

Pubblicato il: 10/02/2020 10:15

Bugo prima di me non c’era. Bugo non esiste, l’ho inventato io. Io tra l’altro non volevo questo festival, sono andato per lui. Ma chissenefrega di quella canzone di m…“. Morgan torna così sul caso avvenuto al Festival di Sanremo. Ospite di ‘Live Non è la d’Urso’, Morgan racconta la sua versione della lite con Bugo che ha portato alla squalifica dei due cantanti. “Bugo mi ha detto: ti prego, fammi fare Sanremo, è la mia ultima chance. Io avevo presentato un mio pezzo che ho ritirato perché ho detto: va bene facciamo questa cosa con Bugo, tra l’altro gratis. Non ha rispettato nessuno, ha fatto il violento. E quindi io gli ho detto: vedrai questa sera, ti do io le mazzate. E le mazzate gliele ho date a parole con un testo, niente di violento né di volgare o di prepotente. Solo poesia”, dice Morgan.

“Io a Sanremo -ribadisce-, non ho preso un euro, ho pagato tutto. Il suo management non mi ha dato un minimo di rimborso spese, non mi ha pagato. Sono andato a cantare gratis per ricevere il mobbing da queste persone, perché loro mi hanno sfruttato per salire su quel palco e poi hanno detto: ora ci sbarazziamo di Morgan. Hanno fatto di tutto, ci sono molti testimoni. Mi hanno tolto pure la camera d’albergo. Perché? Perché Bugo soffriva tanto la mia presenza, non regge il palco“. Morgan svela poi un altro episodio che, a detta sua, sarebbe avvenuto nella hall dell’albergo: “Il management di Bugo ha tentato di corrompere il portiere dell’albergo dicendo: dovete mandare la polizia a perquisire la stanza di Morgan. Il portiere gli ha risposto: non si permetta, perché Morgan è una brava persona. E’ registrato da una mia amica che era lì nella hall dell’albergo, è una cosa folle”.

E ancora: “Altro che Achille Lauro, io sono San Francesco. Ho dato tutto me stesso, ho inventato Bugo”. La situazione tra i due è precipitata dopo che Morgan ha cantato ‘Sincero’ con il testo modificato, con Bugo che ha deciso di lasciare il palco andando incontro alla squalifica: “Le parole quando le ho scritte? Sulla scala, mentre lo insultavo. Gli dicevo ‘figlio di p…’, del resto anche nel testo si dice. Mi viene strano che nella canzone lo canta con nonchalance, poi in conferenza fa il pudico”. Morgan torna quindi al piano per eseguire nuovamente dal vivo la canzone di Sanremo con il testo modificato: “Hanno fatto anche dei meme, la sanno a memoria”. Poi scherza sul clamoroso epilogo di Bugo che lascia il palco: “Non avevo scritto altro, per cui se avesse avuto un attimo di pazienza sarebbe finito tutto…”.

La versione “incriminata” della canzone di Morgan e Bugo che fatto scandalo a Sanremo! #noneladursopic.twitter.com/BUyUuyQtoa

— Live – Non è la d’Urso (@LiveNoneladUrso) February 9, 2020


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background