Sardine, delegazione contestata da un attivista  

Pubblicato da in data 11 Febbraio 2020

Sardine, delegazione contestata da un attivista

Pubblicato il: 12/02/2020 20:41

di Antonio Atte

Al termine dell’incontro con il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia, un contestatore ha accolto la delegazione delle Sardine con una corona d’aglio. “La Basilicata oggi non era rappresentata“, ha lamentato l’uomo, che si è presentato come un attivista lucano. “Ieri noi Sardine lucane abbiamo votato per non far venire la nostra rappresentante, per non umiliarci, perché ce lo avete detto ieri all’una”, ha insistito il contestatore, domandando al leader delle Sardine Mattia Santori: “Chi vi ha delegato a venire dal ministro? Qual è il metodo democratico di questo movimento? Non sarà un partito? E chi l’ha deciso?”.

E ancora: “Ci siamo fatti fregare 10 anni fa dal M5S, ora non ci facciamo fregare anche da voi. La democrazia non è solo una parola, è qualcosa di concreto”. La replica, piccata, di Santori non si è fatta attendere: “Abbiamo portato dei contenuti e dei temi che parlavano di Sud, abbiamo portato per la prima volta il Sud nell’agenda politica. Se questa cosa non ti sta bene evidentemente non ti interessa. Io sono emiliano-romagnolo, dormo 5 ore a notte da 3 mesi per portare dei temi che alla mia Regione non interessano. E tu stai venendo qua a prenderti le telecamere”. “Scusa se te le tolgo”, ribatte l’attivista lucano. “Le stai togliendo al Sud”, la contro-replica.


Opinioni dei lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato sul nostro sito.* campo obbligatorio.



Traccia corrente

Titolo

Artista

Background