“E’ ritrovo pregiudicati”, chiuso per 10 giorni bar a Mezzojuso  

E' ritrovo pregiudicati, chiuso per 10 giorni bar a Mezzojuso

Pubblicato il: 19/02/2020 21:17

Resterà chiuso per 10 giorni il bar Roma in piazza Umberto I a Mezzojuso, nel Palermitano. Secondo i carabinieri della Compagnia di Misilmeri il locale è “abituale ritrovo” di pregiudicati. Così il questore di Palermo ha emesso il provvedimento di chiusura del pubblico esercizio in base all’articolo 100 del Tulps, a cui i militari hanno dato esecuzione. Proprio davanti a quel bar nelle scorse settimane è stato minacciato Danilo Lupo, il giornalista di ‘Non è l’Arena’ di Giletti che da tempo si occupa del caso di Ina, Anna e Irene Napoli, le tre sorelle proprietarie di un terreno tra Mezzojuso e Corleone che da oltre un decennio denunciano intimidazioni e minacce da parte della mafia dei pascoli.

Il cronista era tornato nel centro del Palermitano dopo la decisione, lo scorso dicembre, del Consiglio dei ministri, su proposta del capo del Viminale Luciana Lamorgese, di sciogliere per mafia il Consiglio comunale, affidando l’amministrazione dell’ente a una commissione di gestione straordinaria. Mentre dalla strada riprendeva l’ingresso del bar, il cronista era stato oggetto di minacce. “State riprendendo? Vi faccio la faccia quanto un pallone. Visto che siamo mafiosi, ora cominciamo a fare i mafiosi” gli aveva detto il titolare. Adesso per l’esercizio commerciale è stata disposta la chiusura per 10 giorni.