‘Fr… vattene’, scritta omofoba sul citofono regista Tommassini  

'Fr... vattene', scritta omofoba sul citofono regista Tommassini

(Fotogramma/Ipa)

Pubblicato il: 21/02/2020 23:05

“Nella giornata di oggi al citofono di Luca Tommassini, coreografo e regista, è stato affisso un cartello con la scritta ‘Frocio vattene’ ed è stato bloccato il citofono per farlo suonare continuamente”. E’ quanto denuncia Fabrizio Marrazzo, portavoce di Gay Center che esprime “piena solidarietà al regista per quanto accaduto”.

Tale episodio è inaccettabile, violare la privacy domestica delle persone lesbiche e gay – continua Marrazzo – è un fatto molto grave e allarmante, chiediamo l’immediato intervento della Ministra dell’Interno Lamorgese al fine di tutelare la privacy e la vita privata del regista che a oggi risulta in pericolo. Tale clima è in pieno stile salviniano, che ha lanciato da Bologna in campagna elettorale la nefasta moda delle suonate ai citofoni, che come vediamo, purtroppo crea gesti di emulazione”.